E’ morto George Blake, ex spia sovietica nei servizi segreti britannici 

0

George Blake è morto: l’ex spia sovietica, considerato un eroe nazionale in Russia, è morto all’età i 98 anni. Avrebbe dovuto passare l’intera vita in carcere, ma riuscì a scappare… 

Ha vissuto quasi un secolo, per poi fermarsi proprio al fotofinish. George Blake, ex agente e spia russa durante la Guerra fredda, è infatti morto all’età di 98 anni. E’ stato un elemento del ‘MI6’ britannico per il quale si muoveva appunto come agente doppiogiochista.

Potrebbe interessarti anche —-> Russia, rafforzati i rapporti bilaterali con la Cina

George Blake saluta a 98 anni

Considerato un eroe in Russia, per nove lunghi anni ha consegnato per Mosca informazioni fondamentali scaturite dal tradimento di almeno 40 agenti dei servizi segreti britannici. Quando fu scoperto, fu incarcerato nel 1960 ma riuscì a scappare comunque in Russia. Nato in Olanda nel 1922 a Rotterdam, in un’intervista rilasciata nel 1990 alla BBC dichiarò di aver tradito oltre 500 agenti occidentali durante la sua lunga carriera da traditore.

Leggi anche —-> Usa, sparatoria in Illinois causa tre morti: colpi esplosi in un bowling

La sua caduta tuttavia avvenne per mano di Michael Goleniewski, agente dei servizi segreti della Polonia, che disertò svelando i dettagli di una talpa sovietica nell’intelligence britannica. A quel punto inchiodato, Blake fu arrestato e condannato a una pena di 42 anni di carcere nel 1961. Ma come detto riuscì miracolosamente ad evadere risparmiandosi una vita dietro le sbarre: elusa la sorveglianza, riuscì ad abbandonare l’isola per poi rientrare in Russia dove fu accolto con grande piacere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui