Milano, medico sgozzato: le ipotesi degli inquirenti

0

Milano, nessun passo in avanti sul medico ritrovato sgozzato per strada nella giornata di sabato. Diverse le piste prese in considerazione dagli inquirenti. 

Getty Images

È ormai diventato un vero e proprio mistero la morte di Stefano Ansaldi, un uomo di 65 anni che nella giornata di sabato è stato ritrovato senza vita in circostanze considerate sospette. Inizialmente, gli inquirenti avevano ipotizzato che potesse essere stato vittima di una rapina finita a male, ma sembra che adesso questa pista non convinca più di tanto. Al momento del suo ritrovamento, Ansaldi aveva infatti ancora indosso soldi e documenti, senza dimenticare che vicino a lui è stato ritrovato anche il suo rolex. È stato ucciso per strada, con una coltellata alla gola, una modalità che oltretutto le forze dell’ordine non associano a un semplice criminale di strada. Fa oltretutto riflettere il fatto che sul coltello non siano state ritrovate impronte. 

Leggi anche: Milano, arrestato nonno 53enne: abusava della nipotina neonata

Milano, medico sgozzato: si pensa anche all’ipotesi suicidio

Getty Images

Un’altra ipotesi è quella che l’uomo, che era un ginecologo molto conosciuto nella zona, possa essersi suicidato. Sembra infatti che il medico avesse da tempo problemi economici e dalla visione delle telecamere di sorveglianza non è emerso nessun testimone o ipotetici assassini che avrebbero lasciato il luogo dopo il delitto. Inizialmente, sembrava esserci una nuova pista quando si è scoperto che un anno fa aveva denunciato la scomparsa di un assegno in bianco destinato a una società di Malta. Ma anche questa ipotesi, non sembra convincere più di tanto gli inquirenti.

Leggi anche: Firenze, valigia con resti umani: arrestata la fidanzata del figlio della coppia

Non è nemmeno chiaro per quale motivo Ansaldi si trovasse in quel momento a Milano, e negli ultimi giorni si è anche scoperto che aveva contratto il coronavirus. Resta il fatto che al momento, la sua morte resta avvolta nel mistero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui