Crisi di governo, trovata intesa con Italia Viva su Recovery Plan

0

Crisi di governo, Italia Viva abbassa i toni dello scontro sul Recovery Plan lodando il comportamento del premier negli ultimi giorni. 

Getty Images

Parziale passo indietro di Italia Viva che sembra aver apprezzato il comportamento del premier Conte degli ultimi giorni. Un Presidente del Consiglio più propenso al dialogo, che ha ascoltato le istanze portate avanti dal partito di Renzi, come ha fatto chiaramente intendere Ettore Rosato. Un segnale che forse, la crisi di governo è adesso più lontana. Gli incontri del premier con gli alleati sono iniziati nella giornata di ieri, alla ricerca di un piano condiviso su come spendere le risorse derivanti dal Recovery Plan, il vero punto di scontro con Italia Viva. Ma sul tavolo dell’esecutivo, ci sono però anche molte altre riforme importanti, come ad esempio quella sulla giustizia. 

Leggi anche: Crisi di governo, Rosato (Iv): “Ministre pronte a dimettersi”

Crisi di governo, Rosato (Iv) afferma che non ci sarà nessun rimpasto

Getty Images

Secondo Rosato però non ci sarà alcun rimpasto, perché non era questo lo scopo del suo partito nell’alzare il livello della tensione ( con le Ministre Bonetti e Bellanova che fino alla giornata di ieri erano pronte a dimettersi) quanto richiamare il premier a un confronto costruttivo. E oltretutto, aggiunge il presidente di Italia Viva, è lo stesso Conte ad aver escluso questa ipotesi. Ma Rosato conclude che per quanto riguarda il Recovery Plan, al di là di un piano condiviso occorrerà comunque uno strumento di monitoraggio che permetta però a ministeri, regioni e sindaci di restare soggetti attuatori.

Leggi anche: Recovery Plan, Conte: “Disponibili al confronto, passeremo più volte in Parlamento”

Si attende adesso il via libera della bozza in Consiglio dei Ministri, un passaggio che nonostante il clima distensivo appena instaurato, resta tutt’altro che scontato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui