Coronavirus, Zaia: “Fino ad aprile, sarà ancora battaglia”

0

Intervenuto sull’emergenza Coronavirus, il governatore del Veneto Luca Zaia ha ipotizzato una “battaglia” che finirà ad aprile 2021

Coronavirus Zaia
Coronavirus, Zaia ha commentato l’attuale andamento del virus (Foto: Getty)

Continuano a preoccupare i numeri relativi all’emergenza Coronavirus in Italia. Nonostante le misure attuate con l’ultimo Dpcm dal governo e i dati comunque in discesa, è ancora presto per parlare di emergenza scampata. Con l’avvicinarsi del Natale, c’è chi ipotizza possibili allentamenti alle restrizioni, ma al momento nulla è ancora deciso.

Intanto, il governatore della Regione Veneto Luca Zaia è intervenuto poco fa proprio per commentare l’andamento del virus negli ultimi giorni. “Ci sarà un periodo di montagne russe almeno fino ad aprile, mentre poi diventerà più familiare gestire questi flussi le sue parole: “Bisogna resistere ancora un po’, poi arriveranno il vaccino e la bella stagione, che faranno calare di certo i numeri dell’epidemia“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Salvini: “Se la situazione è ok, chiudere a Natale sarebbe indegno”

Coronavirus, Zaia: “Sarebbe successo finire vaccinazioni nel 2021”

coronavirus Zaia
Le sue parole sul vaccino (Foto: Getty)

Si è detto comunque molto ottimista il governatore del Veneto Luca Zaia, nonostante i numeri attuali facciano ancora presagire mesi molto duri.Sicuramente almeno fino ad aprile sarà ancora battaglia, la guerra non è finita. Ma nei prossimi mesi arriveranno il vaccino e la bella stagione, così che i numeri caleranno” le sue parole riportate da Adnkronos: “Penso che sarebbe un grande successo finire con la vaccinazione entro il 2021, poi potremo tornare alla vita di sempre“.

Soffermandosi poi sulla situazione attuale che sta vivendo il Veneto, con 76 morti nelle sole ultime 24 ore, Zaia ha ipotizzato ulteriori misure. “E’ possibile che ci saranno possibili ulteriori interventi con micro zone rosse nelle prossime settimane. Sarà fatta una campagna a tappeto di tamponi nelle zone di Auronzo di Cadore, nel bellunese, dove c’è un anomalo incremento dei positivi” ha concluso il presidente del Veneto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Speranza: “Il 2 dicembre verrà presentato il piano vaccini”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui