Morto Christophe Dominici, il rugbysta sfidò l’Italia nel 6 Nazioni

0

Morto Christophe Dominici, ala della Francia che per diverse volte era stato anche avversario dell’Italia nel 6 Nazioni di rugby

Morto Christophe Dominici, aveva 48 anni (Getty Images)

Il mondo del rubgy, non solo quello francese, piange uno dei suoi grandi protagopnisti a cavallo tra gli anni Novanta e l’inizio del secolo attuale. A 48 anni è morto oggi Christophe Dominici, storica ala di Stade Français e Tolone ma anche della Francia che diverde volte aveva sfidato l’Italia nel 6 Nazioni. Complessivamente aveva 67 presenze in Nazionale, aanche in Coppa del Mondo.

Secondo le prime ricostruzioni, quello di Dominici sarebbe un suicidio. L’ex giocatore è stato ritrovatoprivo di vita accanto ad un edificio abbandonato al Parc di Saint-Cloude, a Parigi. In base alle testimonianze, sarebbe salito in cima al palazzo e poi si sarebbe lasciato cadere nel vuoto. E torna in mente adesso che già dopo la Coppa del Mopndo nel 1999 aveva sofferto di depressione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto David Dinkins, primo sindaco afroamericano di New York

La morte di Dominici, bandiera della Francia alla fine degli anni Novanta: il ricordo di Bergamasco e Parisse

Christophe Dominici (Getty IMages)

Cristophe Dominici poteva giocare indifferentemente da ala o da estremo con la stessa efficacia come ricordano compagni e avversari. Fisico tutto sommato minuto per essere un atleta di rugby (172 centrimetri per 87 kg), compensava tutto con la velocità e l’iumtelligenza tattica.

In carriera vanta cinque vittorie nel Top14 (il massimo campionato di rugby in Francia) e una Coppa di Francia con la maglia dello Stade Français. Aveva debuttao in realtà con il Tolone e successivamente al La Valette-du-Var, ma è stato a Parigi dal 1997 al 2008 che ha costruito le sue fortune arrivando anche in Nazionale.

E con la maglia dei ‘Bleus’ ha trionfato per quattro volte nel 6 Nazioni. Inoltre arrivò in finale di Coppa del Mondo nel 1999, sconfitto poi dall’Australia. Sua la meta decisiva nella storica rimonta sugli All Blacks in semifinale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da sergioparisse (@sergioparisse)

Tra i giocatori italiani era stato compagno degli azzurri Mirco Bergamasco e Sergio Parisse, ex capitano della nostra Nazionale. Bergamasco lo ricorda così: “Ti ho avuto come ccompagno, avversario e allenatore. Mi hai insegnato e mostrato molto. Leggere che non ci sei più è difficile da credere. Un grande pensiero alla famiglia, alla moglie e ai suoi bambini”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui