Decreto ristori bis, c’è il via libera del Cdm: tutte le misure

Il consiglio dei Ministri ha dato il via libera al decreto ristori bis. Andiamo a vedere tutte le misure comprese nel nuovo provvedimento.

Decreto Ristori Bis
Tutte le misure comprese nel nuovo decreto del Governo (Foto: Getty)

Nella notte tra Venerdì e Sabato è arrivata l’approvazione del Consiglio dei Ministri sul Decreto Ristori Bis. Il “sì” è arrivato alle 2:15 della notte con lo stanziamento di fondi destinati ai sussidi, salito addirittura a 2,9 miliardi. Una crescita di circa un miliardo, visto che nei girni scorsi si era parlato di 1,7-1,9 miliardi.

Così il Governo ha deciso di aggiungere poco più di un miliardo al provvedimento destinato ai Sussidi. Infatti già alla pubblicazione del Dpcm, il premier Giuseppe Conte aveva affermato: “Rafforziamo la rete di protezione e di sostegno per tutte le attività economiche che si trovano nelle zone a maggior rischio“.

Da questa notte quindi è approvato il nuovo Decreto che punta a dare sostegno economico a tutte le attività in difficoltà. Infatti, specialmente nelle zone rosse, saranno accreditati mensilmente dei soldi sul conto corrente di tutti i proprietari di attività a rischio. Andiamo quindi a vedere tutti i sussidi che arriveranno con il nuovo decreto.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, Viminale teme proteste violente dopo il nuovo Dpcm

Decreto ristori bis, c’è il sì del Cdm: tutti i provvedimenti

Decreto ristori bis
Cosa comprende il nuovo decreto (Getty Images)

Nel nuovo provvedimento preso dal Governo abbiamo diversi contributi a fondo perduto, ampliati a più categorie di lavoratori. Inoltre per chi è in zona arancione o rossa, il contributo è aumentato di un ulteriore 50 per cento. Infatti, per le due zone con maggiori restrizioni è previsto un contributo a fondo perduto per specifiche imprese. I fondi in questione saranno erogati direttamente dall’Agenzia delle Entrate. Andiamo quindi a vedere tutti i provvedimenti presi dal Consiglio dei Ministri.

  • CENTRI COMMERCIALI: I fondi saranno destinati a tutte le imprese all’interno dei centri commerciali. Inoltre per le imprese in zona rossa e arancione si introduce un credito d’imposta cedibile al proprietario dell’immobile locato pari al 60% dell’affitto per ciascuno dei mesi di ottobre, novembre e dicembre.
  • CANCELLATURA IMU DICEMBRE: E’ prevista la cancellazione dell’Imu nel mese di dicembre, per tutte le attività che operano nelle zone di massima gravità e da un alto livello di rischio.
  • RINVIO IRES E IRAP: Sarà rinviato anche il secondo acconto Ires e Irap per tutti i soggetti a cui si applicano gli Isa. Per tutti coloro che hanno imprese nella zona a rischio, dovranno pagare Ires e Irap direttamente ad Aprile 2021.
  • TERZO SETTORE E FILIERA AGRICOLA: Fondo straordinario invece per tutti coloro che operano nel terzo setttore. Decontribuzioni anche per il mese di dicembre per tutte le filiere agricole.
  • POTENZIAMENTO SISTEMA SANITARIO: Verrà potenziato anche il sistema sanitario, con l’assunzione di 100 fra medici e infermieri militari e la conferma di 300 fra medici e infermieri a potenziamento dell’Inail.
  • TRASPORTO PUBBLICO E LOCALE: Potenziato anche il trasporto pubblico e locale, a cui saranno destinati 300 milioni di euro per il 2021, 100 dei quali saranno destinati agli studenti per servizi aggiuntivi.

Infine il governo ha deciso di prolungare lo “Stato d’emergenza Acqua Alta a Venezia“, a causa dei danneggiamenti provocati dal maltempo. La proroga avrà una duratadi 12 mesi e sarà necessaria per completare gli interventi per superare l’emergenza, deliberato lo scorso 14 novembre.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Decreto Ristori bis: tasse rinviate e bonus baby sitter

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !