Whatsapp, in India la funzione di pagamento: transazioni con 160 banche

0

Whatsapp ha ufficialmente lanciato la funzione per i pagamenti in India e punta ad essere competitor di Google: attualmente sono possibili transazioni con 160 banche

WhatsApp

Whatsapp ha ufficialmente lanciato la funzione di pagamento per gli utenti in India dopo averlo fatto già a giugno in Brasile. L’azienda di Mark Zuckerberg ha ricevuto l’approvazione della National Payments Corporation of India per effettuare con transazioni con oltre 160 banche.

La funzione è disponibile in 10 versioni regionali indiane della piattaforma. Ora l’azienda può gradualmente allargare la base di pagamenti a partire da 20 milioni di utenti.
L’India, attualmente, è il mercato più ampio per Whatsapp con più di 400 milioni di utenti attivi e la sensazione è che ci si accaparri una buona parte di utenti su Upi.

Quest’ultimo è il metodo di pagamento digitale più utilizzato in India anche a causa della smonetizzazione indetta dal governo, il quale ha eliminato per l’86% il contante cartaceo in circolazione nel novembre del 2016.

LEGGI ANCHE—> Apple Store chiusi in Italia nelle regioni rosse: la decisione

Whatsapp, pronta la competizione con Google e Walmart

whatsapp

In India a dominare il mercato dei pagamenti mobili sono Google Pay e Walmart’s PhonePe che controllano ognuno quasi il 40% della quota di mercato Upi.

Erano due anni che Zuckerberg attendeva le autorizzazioni regolamentari ed ora è finalmente pronto a competere con gli altri due colossi. Nel corso del prossimo anno c’è la fiducia in merito alla possibilità che il servizio venga reso disponibile anche in Europa.

LEGGI ANCHE—> Xiaomi, rivoluzione nella fotografia: arriva la lente retrattile

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui