WhatsApp, non sarà più gratis per tutti: novità in arrivo

0

WhatsApp, non sarà più gratis per tutti: novità in arrivo per la chat più famosa del mondo

WhatsApp logo
WhatsApp, novità in arrivo: presto non sarà più gratis per tutti (Foto: Facebook)

Per WhatsApp è in arrivo una svolta commerciale che potrebbe cambiare l’approccio dei suoi utenti all’utilizzo della chat più famosa del pianeta. Un nuovo modo di mettere in contatto gli utenti con le aziende, trasformandosi in una grande piattaforma di potenziale e-commerce. Sarà possibile associare numeri di telefono ad esercizi commerciali e non solo. Questi servizi aggiuntivi però non saranno completamente gratis. Le aziende che aderiranno ai suddetti dovranno pagare una quota, sulla falsariga di quanto avviene già con Facebook. L’obiettivo è chiaro: sfruttare i circa 2 miliardi di “users” per creare un mondo digitale economico senza precedenti.

Al momento lo scopo è quello di creare delle connessioni non solo tra parenti e amici ma anche con i profili aziendali. Connettersi ai negozi e alle imprese richieste attraverso il proprio account. Questo modificherà il modo di comunicare con gli esercenti e con i negozi, anche per chiedere informazioni su ordini e prodotti. Tutto più immediato e a distanza, che non guasta in periodo di pandemia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, novità per Android: sblocco con volto e shopping via chat

WhatsApp, non sarà più gratis per tutti: nuovi servizi in arrivo

WhatsApp
WhatsApp, presto potrebbe non essere gratis per tutti (Foto: Getty)

L’azienda di messaggistica californiana ha lanciato nei mesi scorsi il suo servizio di pagamenti digitali. Questo rientra appunto nelle suddette strategie di ampliamento della piattaforma di e-commerce che Facebook ha in mente.

WhatsApp Pay consente agli utenti di scambiarsi denaro gratuitamente o di effettuare acquisti da piccole imprese.

A gennaio, l’amministratore delegato Mark Zuckerberg ha delineato i piani per offrire il servizio in India, Indonesia e Messico, mente il primo mercato sondato è il Brasile.

Sul suo blog WhatsApp ha evidenziato che il lancio faceva parte di una più ampia strategia di pagamento digitale su tutte le piattaforme di Facebook.

Poiché i pagamenti su WhatsApp sono abilitati da Facebook Pay, in futuro vogliamo consentire a persone e aziende di utilizzare le stesse informazioni della carta nella nostra famiglia di app“.

Anche se i pagamenti da persona a persona saranno gratuiti, le piccole imprese dovranno pagare una “commissione di elaborazione per ricevere i soldi dei clienti“, afferma l’azienda in una nota.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp, come fare per silenziare per sempre una chat

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui