Covid Campania, Arzano zona rossa: l’ordinanza di De Luca

0
44

La situazione Covid in Campania diventa critica, specialmente in alcuni comuni. De Luca impone la zona rossa ad Arzano fino al 30 ottobre.

Covid Campania
Arzano Zona Rossa fino al 30 ottobre (Getty Images)

Nella giornata di ieri è uscita l’ordinanza numero 82 del governatore della Campania, Vincenzo De Luca. A causa dell’emergenza Covid-19 in Campania, il governatore ha deciso di istituire la zona rossa per il comune di Arzano, fino al 30 ottobre. Infatti nel paesino in provincia di Napoli, la situazione Coronavirus sembra essere sfuggita di mano, con un incredibile incremento di casi. Infatti, come evidenzia l’Asl Napoli 2 Nord, tra il 29 settembre ed il 20 ottobre si è avuto un incremento di casi del 209,4 %.

L’ordinanza ha decorrenza immediata, con il comune nel napoletano che dovrà osservare un mini-lockdown. Non verranno stoppate solamente le attività didattiche, ma anche le attività commerciali. Tutte queste chiusure hanno scatenato la rabbia dei cittadini di Arzano, da giorni in piazza per protestare contro l’ordinanza di De Luca. Ma proprio la Regione Campania, in una nota ha puntato il dito contro tali proteste, affermando che avrebbero ampliato il rischio di ulteriori contagi nel territorio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Autocertificazione in Campania, ci risiamo: ecco l’ordinanza 

Covid Campania, Arzano in mini-lockdown: chi potrà entrare ed uscire dal Comune

Covid Campania
La situazione nel comune di Arzano (Getty Images)

Arzano è un punto nodale e nevralgico per la viabilità nella città metropolitana, per i vari collegamenti stradali e per l’interconnessione con i comuni limitrofi collegati senza soluzione di continuità. Questo, con alcune probabilità, avrà portato ad un incremento incontrollato dei casi, che ha portato all’ultima ordinanza di De Luca.

Per questo motivo, con la nuova ordiananza del governatore vigerà: il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutte le persone residenti; il divieto di accesso nel territorio comunale; la sospensione delle attività degli uffici pubblici e la sospensione delle attività commerciali e produttive. Bloccate anche le attività di ristorazione, con i ristoranti che potranno trasportare solamente cibo a domicilio.

Inoltre potranno uscire ed entrare dal territorio, solamente gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza e gli esercenti delle attività consentite. Al di fuori delle attività menzionate, non sarà possibile uscire dal territorio per lo svolgimento di attività lavorativa.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ordinanza Regione Campania, che gaffe: pubblicato il documento sbagliato

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui