Covid-19, l’appello dei medici: “Ora restate a casa” 

0
20

Covid-19, la seconda ondata è ormai alle porte e torna il famoso “restate a casa”. A lanciare l’appello è direttamente dal presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri. 

Covid Ospedale
 (via Getty Images)

“Restate a casa”. L’appello che ci ha terrorizzati durante il lockdown ora torna d’attualità. A lanciarlo nuovamente è Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, intervenuto ai microfoni di Adnkronos Salute. Del resto la situazione torna a farsi serissima come hanno confermato i 10.010 nuovi positivi delle ultime 24 ore, dato più alto di sempre dal post vacanze.

Focolaio Covid
(Foto: Getty)

Covid-19, arriva l’appello dei medici

“Più aumentano i contagi e più si diffonde il virus. E il rischio esiste soprattutto nei luoghi maggiormente affollati. Bisogna pertanto ridurre le azioni sociali non necessarie, bisogna restare a casa il più possibile”, ha riferito il responsabile Fnomceo. A suo avviso, infatti, oggi si è superato un limite dal quale difficilmente si riuscirà a tornare indietro.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid-19, Conte: “No al lockdown, attueremo un’altra strategia” 

“La situazione epidemiologica ci dice che oggi le misure fin qui adottate non sono più sufficienti, urge consapevolezza e bisogna evitare luoghi affollati come detto dal momento che ci sono persone che non conosciamo. Ma ora il tracciamento non è più sufficiente, qualsiasi persona potrebbe essere contagiosa. Serve senso di responsabilità, poi il Governo farà il resto”, conclude il responsabile sanitario.

Leggi anche —-> Covid-19, bollettino 16 ottobre: 10.010 contagi e 55 morti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui