Coronavirus, focolaio Biella: cena tra amici provoca 30 positivi

0
15

Una cena tra amici ha provocato lo scoppio di un vero e proprio focolaio a Sordevolo, cittadina in provincia di Biella. 

Soste vietate davanti ai locali
Movida (Foto: Getty)

La curva dei contagi in Italia continua a crescere non solo in Lombardia e Campania, ma anche in Puglia, dove si sono registrati numeri importanti per una regione che durante la prima ondata viaggiava a numeri esigui.

Da qui, dunque, il governo pensa a divieti che possano garantire la sicurezza cittadina e un calo di contagi da coronavirus. Il Premier Giuseppe Conte sta pensando di vietare gli sport di contatto amatoriali, come le partite di calcetto, e la somministrazione di alcolici da asporto dalle 21.

Un altro veto riguarderà gli assembramenti davanti ai locali o per strada, che per il Governo sono la causa del picco di contagi registrato in questi giorni. Un’altra mossa del governo, per far diminuire la circolazione e trasmissione del virus, colpirà bar, vinerie, pub e ristoranti.

Chiusura dei locali alle 24 e blocco totale alle feste in luoghi pubblici e anche a quelle private. Verrà limitato l’ingresso ai commensali all’interno dei ristoranti così come il numero di invitati a matrimoni, battesimi e cresime: massimo trenta invitati.

Inoltre, dati gli affollamenti all’interno dei mezzi pubblici verrà ridotta la capienza all’interno di questi e verrà favorito il lavoro, dove permesso, in smart working.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid-19, malati messi negli alberghi a Roma: ospedali pieni

Coronavirus, focolaio Biella: cena tra amici provoca 30 positivi

Limitazioni alla movida
Movida (Foto: Getty)

Una cena tra amici a Sordevolo, in provincia di Biella, in Piemonte, ha provocato lo scoppio di un focolaio. Si sono raccolti in 35 per passare un sabato sera insieme e gustarsi una cena tra amici. Nonostante i veti sugli assembramenti, nel biellese questo gruppo ingente di persone oltre che a incontrarsi ha fatto scoppiare un focolaio.

Su 35 commensali, sono risultate positive al coronavirus 30 persone. Questo dato ha preoccupato le autorità di Sordevolo che vedono il loro comune diventare il centro abitato con maggiori positivi dell’intera provincia di Biella.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Usa, il medico di Trump: “Presidente non può più trasmettere il virus”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui