Italia Viva, Renzi tuona: “Se qualcuno vuole tornare al Pd? Vada pure”

0
35

Torna a farsi sentire Matteo Renzi sui suoi colleghi di Italia Viva. Il senatore fiorentino invita a lasciare il partito a chi vuole tornare al Pd.

Italia Viva Renzi
L’ex premier prende posizione su chi vuole abbandonare il partito (Getty Images)

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, torna a prendere posizione sul suo partito. Infatti, durante la sua ultima intervista, l’ex premier ha invitato a lasciare il partito a chiunque voglia tornare con il Partito Democratico. Il senatore fiornetino, in merito, ha affermato: “Fare una scelta del genere significa avere un’idea politica diversa dalla mia“.

Poi Renzi ha dichiarato che al momento bisogna lavorare tutti insieme per superare la crisi. Infatti per il senatore è giunto il momento di essere patrioti, mettere da parte tutti gli screzi e collaborare insieme per il futuro del paese. Un Renzi sempre più vulcanico, specialmente dopo la delusione delle ultime elezioni, in cui Italia Viva non è riuscita a spiccare il volo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ballottaggi, si torna alle urne in 54 comuni: incognita affluenza

Italia Viva, Renzi: “Conte non è in discussione”

Italia Viva Renzi
Il senatore fiorentino è al fianco del premier italiano (via Getty Images)

Durante il suo intervento ai microfoni, Matteo Renzi ha confermato la fiducia a Giuseppe Conte affermando che il premier non è assolutamente in discussione. Ma l’ex premier ha invece da ridire sulla leadership del Pd, affermando: “Se il segretario Zingaretti accettasse di entrare al governo la maggioranza sarebbe più forte“. Successivamente, infatti, Renzi ha ipotizzato un ingresso nell’esecutivo del vicepresidente Orlando.

Il senatore fiorentino ha poi ricordato che la crisi economica dovuta dal Covid, durerà minimo un anno, prima di vedere una vera e propria ripresa economica. Per Renzi la cosa fondamenta è prendere delle decisioni concrete su Mes, Autostrade, Ilva, Recovery Fund, legge elettorale e infrastrutture.

Poi Renzi ha affermato che non si può andare avanti in una situazione di crisi solamente puntando il dito contro Salvini, visto che adesso è il momento di fare il salto di qualità. Tra i passaggi fondamentali per Matteo Renzi c’è l’individuazione del nuovo Presidente della Repubblica tra 15 mesi. Per il leader di Italia Viva, infatti, servirà trovare un europeista e non un sovranista per spendere al meglio i 100 miliardi netti del Recovery Fund.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Nuovo Dpcm ottobre 2020: la stretta del governo

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui