Pavia, bambina di 14 mesi in coma: trovate tracce di marijuana nelle urine

0
49

Una bambina di 14 mesi è stata trasportata d’urgenza al Policlinico San Matteo di Pavia per aver ingerito sostanze stupefacenti. 

Sanità assenteisti Catanzaro
(Foto: Getty)

È successo a Pavia, città a sud di Milano. Qui una bambina di 14 mesi nei giorni scorsi era stata trasportata d’urgenza presso il Policlinico San Matteo di Pavia.

La bambina era in coma e nel momento in cui i dottori hanno effettuato le prime analisi, hanno riscontrato la presenza di sostanze stupefacenti nelle urine della piccola.

Dopo aver ricevuto le cure di cui necessitava, la bambina di 14 mesi è riuscita ad uscire dal coma nell’arco di pochi giorni. Dopo essersi ripresa, come scrive la provincia Pavese, la piccola è stata trasferita in una struttura protetta per decisione del Tribunale dei Minorenni di Milano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Brescia, esplode il televisore: morta donna di 88 anni

Pavia, bambina di 14 mesi in coma: trovate tracce di marijuana nelle urina

Neonato
Bambino (photo Pixabay)

La bambina di 14 mesi, che pochi giorni fa era stata trasportata in coma al Policlinico San Matteo di Pavia si è ripresa. Il motivo del suo malessere, come si evince dai risultati delle analisi delle sue urine, è dovuto all’assunzione di marijuana.

La bambina adesso è stata trasferita, momentaneamente, in una struttura protetta per decisione del Tribunale dei Minorenni di Milano. Mentre è stata aperta un’indagine sui suoi genitori.

Secondo quanto affermato dai genitori della bambina di 14 mesi, la piccola da qualche giorno stava poco bene. Da qui la decisione di farla visitare dalla sua pediatra.

All’arrivo presso lo studio medico, la bambina era caduta in un sonno sempre più profondo e quando la pediatra ha avuto modo di visitarla ha deciso per il trasporto immediato presso il Policlinico San Matteo di Pavia.

Una volta qui la bambina è stata curata e sottoposta a vari tipi di analisi, da cui è emerso dalle sue urine di aver fatto uso di marijuana.

Dopo la scoperta, i medici hanno immediatamente messo al corrente i carabinieri di Pavia i quali hanno aperto un’inchiesta.

Dai risultati delle indagini è emerso che i genitori avevano lasciato una piccola quantità di cannabis sul tavolo. La bambina avrebbe ingerito tale sostanza prima di cadere in coma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Sassuolo, sedicenne scomparsa: gli aggiornamenti sul caso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui