Pasquale Zagaria torna in carcere: arresti domiciliari scaduti 

0

Pasquale Zagaria torna in carcere: l’ex boss della camorra, sul quale pende l’ergastolo, era agli arresti domiciliari dallo scorso aprile grazie all’emergenza sanitaria da Covid-19.

Pasquale Zagaria
Pasquale Zagaria

Pasquale Zagaria, ex boss della camorra, torna in carcere dopo essere stato agli arresti domiciliari da aprile scorso. Il soggetto, scarcerato mesi fa durante il lockdown e l’emergenza sanitaria da Covid-19, è stato ritrasferito proprio questa mattina nella struttura di Opera a Milano. Sul 60enne di San Cipriano D’Aversa, fratello del capoclan dei Casalesi, pende l’ergastolo per tutti i crimini e gli omicidi commessi nella guida della criminalità organizzata campana.

Potrebbe interessarti anche —-> Uccisa da un proiettile a Capodanno: epilogo assurdo a Napoli 

Pasquale Zagaria torna in carcere

Malato da tempo, Zagaria è stato trasferito a casa di un familiare a Brescia in mesi mesi particolari. Avrebbe dovuto trasferirsi direttamente presso la clinica di Sassari dove seguiva da tempo le terapie, ma la struttura non era più in grado di prestargli le cure necessarie. Così alla fine il tribunale ha disposto cinque mesi di arresti domiciliari, termine ultimo scaduto proprio ieri e così da oggi è tornato nella sua cella. Il tribunale di Brescia, infatti, non ha ritenuto più necessaria la sua permanenza lontano dalla struttura penitenziaria. L’ex camorrista dovrà dunque scontare il resto della sua vita dietro le sbarre.

Leggi anche —-> Lecce, duplice omicidio: tra le vittime un noto arbitro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui