Torino, uccide figlio di 11 anni e poi si spara: dramma nella notte

Tragedia a Torino, dove nella notte un operaio uccide il proprio figlio, per poi suicidarsi. Su Facebook spunta un post di addio alla moglie.

Torino Uccide
Il dramma nel torinese durante la notte (Websource)

Una vera e propria tragedia ha svegliato Torino nella notte, dove un operaio uccide il proprio figlio di appena 11 anni, salvo poi spararsi e togliersi la vita. Il tutto è successo a Rivara, provincia del capoluogo piemontese, nella zona del Canavese. Una tragedia che ha scosso l’intera comunità cittadina, lasciando dietro di sè solamente sgomento e dolore.

La tragedia si è consumata in piena notte, intorno alle ore 2. Proprio in piena notte, un operaio metalmeccanico di appena 47 anni di nome Claudio Baima Poma, ha prima aperto il fuoco contro il bambino, poi una volta consumatosi l’omicidio ha deciso di spararsi, togliendosi la vita. Sul posto dell’omicidio subito sono giunte le forze dell’ordine, che continuano ad indagare sul caso, cercando di ricostruire quanto successo.

Torino, uccide il figlio poi si suicida: la lettera d’addio su Facebook

Torino uccide
L’ultimo saluto alla moglie sul profilo social (Foto: Getty)

Ma prima di togliersi la vita, l’uomo aveva deciso di scrivere una lettera d’addio all’ex compagna e moglie. Il tutto sul proprio profilo Facebook. Il 47enne, infatti, era separato dalla compagna e soffriva di depressione. Sul proprio profilo, l’ultimo post riporta la seguente frase: “Andrea e il suo papà per sempre insieme“. La frase chiude il lungo post pubblicato sul proprio profilo.

Ma l’uomo nel suo ultimo saluto, ci ha tenuto a ricordare tutte le cose che lo facevano soffrire, tra cui attacchi di panico, ansia, depressione e tachicardia, che spesso non lo facevano dormire la notte. Una delle frasi che più colpiscono nel post è: “Ho perso la mia battaglia contro la depressione. Ho perso la fiducia, non ho più voglia di soffrire“. Infine, per concludere il post su Facebook, l’operaio ha chiesto rispetto per sua madre e sua sorella, esprimendo un ultimo desiderio, un raduno di bikers di Harley Davidson al suo funerale.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !