Ricette dolci: come preparare una tradizionale fugazza vicentina

0
69

Un dolce tipico vicentino, gustoso e semplice da preparare. Con questa ricetta non sarà necessario percorrere km per provare la vera fugazza vicentina

fugazza vicentina

La fugazza vicentina è un dolce tipico del nord. È molto semplice da preparare, con ingredienti basilari e molto sbrigativo. È un modo veloce per mettere in tavola qualcosa di tipicamente vicentino senza dover percorrere troppi km. Sarà un dolce apprezzato da Nord a Sud, lungo tutta la penisola. Vediamo come prepararla.

> > > CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE RICETTE < < <

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 150 g di pasta di pane
  • 500 g di farina bianca
  • 50 g di mandorle tritate
  • 50 di zucchero in granella
  • 150 g di zucchero
  • 5 uova
  • 1 limone
  • 10 g di lievito di birra
  • 1 bustina di vanillina
  • q.b. latte
  • 150 g di burro
  • q.b. sale

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Ricette top: come preparare il “Cappello del Cardinale”

Procedimento per preparare una tradizionale fugazza vicentina

fugazza vicentina

Per preparare la vera fugazza vicentina, iniziare mettendo la pasta di pane e aggiungere ad essa 150 g di farina ed il lievito diluito in poco latte tiepido. Amalgamare il tutto, aggiungendo poco a poco, se necessario, del latte tiepido, fino ad ottenere un composto sodo. Lasciare dunque lievitare in una terrina per circa un’ora. A questo punto, riprendere il panetto, incavarlo e al centro versare 2 uova intere, un tuorlo, 150 g di farina e 75 g di burro. Impastare energicamente e sbattendo l’impasto sul tavolo per renderlo elastico. Riporre nuovamente nella terrina, per farlo lievitare, quindi coprirlo per un’altra ora.

Riprendere il panetto, unire la scorza del limone, la farina ed il burro rimasti, lo zucchero, la vanillina, un pizzico di sale e 2 uova intere. Impastare nuovamente finché il composto risulterà perfettamente omogeneo, quindi formare un panetto e praticare un taglio a croce sulla superficie. Lasciarlo lievitare quindi per altre 2 ore.

Nel frattempo, montare a neve l’albume rimasto. Terminata l’ultima lievitazione, riprendere il panetto e lavorarlo per 10 minuti con le mani. Porlo sulla placca da forno imburrata e circondarlo con una striscia di cartone tenuta più larga di 5 cm. A questo punto spennellare con l’albume, cospargere le mandorle tritate e la granella di zucchero. Infornare a 180°C per 50 minuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui