Coronavirus, l’allarmante studio: “A dicembre 30.000 morti al giorno”

Coronavirus, l’allarmante studio: “A dicembre 30.000 morti al giorno”. Secondo quanto riferito dall’Università di Washington il peggio deve ancora arrivare

Covid-19
Coronavirus, l’allarmante studio: “A dicembre 30.000 morti al giorno” (Foto: Getty)

Le previsioni dei prossimi mesi per il Covid-19 non lasciano ben sperare. In attesa di poter abbracciare finalmente il vaccino, in molti paesi del mondo si fanno i conti con una nuova ondata di contagi. Dopo il rientro dalle vacanze, in Europa si è assistito ad un rialzo delle infezioni quasi inevitabile, solo parzialmente mitigato dai minori ricoveri in ospedale. Il virus può essere meno forte ma di sicuro è ancora presente e con l’arrivo dell’inverno può tornare ad essere letale. A sostenerlo è uno studio messo a punto dagli scienziati dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (Ihme) della Scuola di Medicina dell’Università di Washington. Potrebbe attenderci un “dicembre mortale” con circa 30.000 morti al giorno a livello globale. L’uso di mascherine e dispositivi di sicurezza individuale potrebbe salvare ben 770mila vite da qui alla fine del 2020. Altro aspetto fondamentale sottolineato dagli esperti americani è il distanziamento sociale, l’unico vero deterrente sicuro al 100%.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, ansia per Silvio Berlusconi: l’ultimo bollettino

Coronavirus, l’allarmante studio: “A dicembre 30.000 morti al giorno nel mondo”

Morti Covid
Coronavirus, l’allarmante studio: “A dicembre 30.000 morti al giorno” (Foto: Getty)

Le vittime previste entro il 1 gennaio prossimo sono 2,8 milioni, con un aumento da oggi alla fine di dicembre di 1,9 milioni. Uno scenario catastrofico che l’Università di Washington ha ipotizzato, suddividendo la situazione in base ai diversi paesi. L’Italia, nonostante tutto, non figura nelle prime 10 della classifica dei più colpiti. A farla da padrone, in senso negativo, c’è l’India, con una previsione di decessi totali che potrà toccare quota 56.071 entro l’inizio del nuovo anno. Un aumento di 500 morti al giorno a dicembre che può essere evitato con l’uso di mascherine e distanziamento. Il governo di Nuova Delhi sta facendo particolarmente fatica a far rispettare tutte le misure, soprattutto nelle zone sovrappopolate delle metropoli.

Il direttore dell’Ihme, Christopher Murray ha sottolineato come: “Siamo di fronte alla prospettiva di un dicembre mortale, soprattutto in Europa, Asia centrale e Stati Uniti.

L’unica salvezza è la scienza: “Bisogna seguire le evidenze dettate dagli esperti. Indossare i Dpi ed evitare assembramenti. Solo così potremo evitare un futuro catastrofico”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’allarme dell’Icc di Roma: “Pazienti sempre più giovani”