Genova, notte horror: figlio uccide il padre a martellate

0
6

Notte di sangue ed orrore a Genova, dove un uomo ha ucciso il proprio padre a martellate. Dopo l’episodio l’uomo si è costituito dalla polizia.

Genova
Notte dell’orrore nel capoluogo ligure (via Screenshot)

Una vera e propria notte dell’orrore ha scosso Genova. Infatti nel capoluogo della Liguria, si è verificato un fatto di cronaca ai limiti del surreale. Dopo una lite familiare, un uomo ha di 62 anni è stato ucciso dal proprio figlio a colpi di martello.

Il figlio di 28 anni ha colpito violentemente il padre con un martello, non lasciandogli scampo. Ad assistere alla scena anche il fratello minore di appena 20 anni. Secondo quanto appreso dalle forze dell’ordine, l’uomo aveva il divieto di avvicinamento al nucleo familiare, per maltrattamenti passati. Dopo aver colpito ripetutamente il padre, il 28enne ha deciso di costituirsi alla polizia.

Genova, 28enne uccide il padre: trattenuto in questura con il fratello ventenne

Genova
Il caso scabroso nel comune ligure (via PIxabay)

L’episodio avvenuto nella notte ha sconvolto l’intero capoluogo ligure. Subito dopo aver ferito mortalmente il padre, il 28enne ha deciso di confessare subito tutto alla polizia. Infatti l’uomo è stato trattenuto tutta la notte nella questura di Genova, insieme al fratello di appena 20 anni.

I poliziotti durante la notte hanno interrogato l’uomo, per cercare di capire le motivazioni che hanno scaturito la lite. Inoltre, sempre le forze dell’ordine, stanno cercando di ripercorrere il passato del ragazzo di 28 anni, andando a rivedere i rapporti che aveva col padre e perchè l’uomo aveva il divieto di avvicinamento al nucleo familiare.

Al momento è uscito fuori solamente che il 28enne non viveva più con il fratello ed il padre, con il pm di turno che sta verificando la versione del fratello maggiore. I due ragazzi sono attualmente trattenuti nella caserma di Bolzaneto, dopo l’omicidio avvenuto in un appartamento in via Garrone.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui