Morto Gianrico Tedeschi, tra i più grandi volti del teatro italiano

Decano del teatro italiano, è morto all’età di 100 anni Gianrico Tedeschi: l’uomo in carriera ha lavorato con registi come Visconti e Ronconi

Gianrico Tedeschi
Gianrico Tedeschi

Stanotte, nella sua casa di Pettenasco a Novara, è morto Gianrico Tedeschi all’età di 100 anni. Decano del teatro italiano, aveva iniziato la sua carriera in un campo di prigionia dov’era finito per aver rifiutato di aderire alla Repubblica di Salò. “Se io faccio l’attore lo faccio perché sono stato nel campo di concentramento altrimenti non ci avrei mai pensato. La memoria è come un fuoco che ci tiene in vista, se si spegne, si spegne il fuoco”, disse in un’intervista un po’ di tempo fa. A contraddistinguere Gianrico Tedeschi la vena ironica accompagnata sempre da una certa saggezza e serietà.

LEGGI ANCHE—> Eutanasia, Welby e Cappato assolti per la morte di Davide Trentini. Lui: “Lo rifarei”

La carriera di Gianrico Tedeschi

Tedeschi nasce a Milano il 20 aprile del 1920, dopo aver partecipato alla campagna di Grecia nel corso della Seconda Guerra Mondiale, rifiutò di aderire alla Repubblica di Salò e finì in un campo di concentramento. Lì inizio la sua carriera da attore che lo vide, nel 1947, diplomarsi all’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma e debuttare in teatro sotto la guida di Giorgio Strehler. La carriera in teatro lo vede recitare per altri grandi nomi come quello di Ronconi, Visconti, Guarinei e Giovannini.

Divenne famoso in tv grazie alla trasmissione pubblicitaria Carosello e per essere stato il testimonial della pubblicità sulle caramelle Sperlari. Solamente nel 2016, alla veneranda età di 96 anni, era ancora in teatro con Dipartita finale. A chi gli chiedeva come facesse ad avere ancora la forza fisica per sostenere la fatica di tale impegno, rispondeva: “E’ il teatro a dar forza”.

LEGGI ANCHE—> Pavia, sedicenne annega nel Ticino: si era tuffato con un amico