Casellati: “Il Parlamento è diventato invisibile per il governo”

Maria Elisabetta Casellati, presidentessa del Senato, in un’intervista ha chiesto al governo di rimettere il Parlamento al centro della sua azione politica. 

Getty Images

La Presidentessa del Senato Maria Elisabetta Casellati ha rilasciato un’intervista in cui ha commentato molte delle riforme che l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte si accinge a varare. Per quanto riguarda la riforma della scuola, la Casellati si è semplicemente limitata a chiedere che il governo fornisca delle regole certe, perché la situazione è già di per sé molto caotica. Si è poi dichiarata contraria al pool di esperti invocato alcuni giorni fa dal premier, che dovrebbero occuparsi di come spendere i soldi che arriveranno dal Recovery Fund. La Casellati ha dichiarato che “gli esperti sono già 500, hanno un’importante funzione di consulenza, ma è il parlamento il primo, unico e insostituibile interlocutore del governo”. 

Leggi anche: Mes, Berlusconi è favorevole: “Voterei sì anche con alleati contro”

Casellati, l’invito al governo a non trascurare la centralità del Parlamento

Getty Images

La presidentessa del Senato ha inoltre invitato il governo a non trascurare più la centralità del Parlamento in queste discussioni. Anche perché ha ricordato ai giornalisti che “dall’inizio di questa legislatura il governo procede a suon di decreti legge, il più delle volte approvati con voti di fiducia e sempre più frequentemente esaminati solo da una Camera”. Il suo è dunque un monito in quanto a suo parere “il Parlamento è diventato invisibile perché è stato svuotato dalla funzione legislativa attribuita dalla Costituzione”. Per quanto riguarda la crisi economica che sta per arrivare, la Casellati ha dichiarato che sono gli stessi italiani a non volere misure assistenzialista, ma manovre che permettano invece al mercato del lavoro di ripartire. Ma tutto questo può essere secondo il suo giudizio possibile, soltanto se si decide di riformare in modo serio il fisco e la burocrazia.

Leggi anche: Coronavirus, Speranza: “Peggiora la situazione mondiale, tuteliamo l’Italia”