Coronavirus: il sindaco di Capri impone mascherine anche all’aperto

0
42

Coronavirus, Capri è l’unica località italiana dove, al momento, è imposto l’utilizzo di mascherina protettiva anche all’aperto. Il sindaco ha indicato la fascia d’orario in cui va indossata.

Capri
Capri, imposto l’utilizzo della mascherina (photo Getty)

Capri: il sindaco ha imposto l’utilizzo di mascherine protettive in tutto il centro, anche all’aperto. Come riporta Skytg24, la fascia d’orario indicata è quella che va dalle 18 alle 4 del giorno successivo. Si tratta della prima località italiana dove l’obbligo di mascherina è imposto non solo nei posti chiusi.

Da quanto si apprende, il sindaco Marino Lembo ha scelto questa fascia d’orario perché è il momento in cui la maggior parte delle persone si trova in strada, a partire dall’aperitivo, fino a notte fonda con l’apertura dei locali.

Leggi anche >>> Coronavirus, Usa: superati i 140mila morti, quasi 4 milioni di contagi

Coronavirus, Capri impone mascherina anche all’aperto: è l’unica in Italia

Capri
Capri (photo Getty)

Il Sindaco Marino Lembo, le cui parole sono state raccolte da Skytg24, ha annunciato che la scelta è stata presa per preservare Capri dai contagi. La località, infatti, non ha registrato alcun caso nemmeno nel periodo più difficile dell’emergenza. Il sindaco ha fatto sapere di non voler rischiare proprio in questo momento, in cui la stagione turistica è entrata nel pieno.

Da quanto si apprende, inizialmente il sindaco stava optando per una suddivisione delle zone e delle fasce orarie. Ma, successivamente, si è scelto per un’unica fascia: quella che va dall’orario dell’aperitivo fino alle 4 del giorno dopo, per “far funzionare meglio le cose”.

Al momento, in Campania è già in vigore la normativa che prevede l’utilizzo di mascherine nei posti chiusi e in strada (in quest’ultimo caso solo dove non si può rispettare il distanziamento). A Capri, invece, tra le 18 e le 4, si dovrà indossare a prescindere dalla possibilità di potersi distanziare.

Potrebbe interessarti anche: Caffè napoletano, la Campania lo candida Patrimonio Unesco

F.A.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui