Rogo alla cattedrale di Nantes: fermato un volontario 39enne

La polizia francese ha fermato un volontario 39enne sospettato di essere l’autore del rogo che ha coinvolto la cattedrale di Nantes

rogo nantes
i danni del rogo (GettyImages)

La polizia francese avrebbe già un sospettato per l’incendio alla cattedrale gotica di Nantes. Si tratterebbe di un volontario di 39 anni che il giorno prima dell’incendio era stato incaricato di chiudere la porta dell’edificio. Il sospetto intorno all’uomo nascerebbe proprio dal fatto che non sono stati trovati segni d’infrazione sulle porte della chiesa. Allo studio degli inquirenti ci sarebbero quindi gli ultimi spostamenti e l’effettiva posizione del 39enne al momento del rogo. Le prime rilevazioni nella cattedrale, nel corso delle quali sono stati trovati tre inneschi. Proprio questo ha spinto Pierre Sennès, il procuratore che si occupa del caso ad aprire un’inchiesta per incendio doloso. Gli inquirenti hanno voluto però sottolineare quanto sia prematuro in questo momento delle indagini cercare di avanzare dell ipotesi.

LEGGI ANCHE -> Francia, grave incendio nella cattedrale di Nantes – VIDEO

L’incendio alla cattedrale di Nantes

cattedrale nantes rogo
i danni del rogo (GettyImages)

Il rogo alla cattedrale di Nantes è divampato nella mattinata di sabato e dopo il ritrovamento di ben tre inneschi la procura ha aperto un’indagine per incendio doloso. Gli agenti hanno rinvenuto i congegni accanto all’organo e ai lati della navata. A quanto pare ad essere maggiormente danneggiato è stato proprio il grande organo che risale al 17° secolo. La prima ipotesi avanzata dagli inquirenti è stata quella che ad essere coinvolta nell’incendio possa essere stata una persona non estranea alla cattedrale di Nantes. Dalle prime indagini si è infatti appurato che non esistono segni di infrazione all’entrata della chiesa. Notizia confermata anche dal procuratore Sennès ai diversi media francesi.

LEGGI ANCHE -> Terremoto di magnitudo 6.3 appena registrato a Tonga