L’enorme gaffe del Leeds United: sagoma di Bin Laden allo stadio

L’enorme gaffe del Leeds United: sagoma di Bin Laden allo stadio. Il club della Championship inglese si è prontamente scusato per l’accaduto

Leeds United
L’enorme gaffe del Leeds United: sagoma di Bin Laden allo stadio (Foto: Getty)

Dopo la crisi sanitaria legata alla pandemia di coroanvirus il calcio ha deciso di ripartire ormai da qualche settimana ma senza i tifosi. In tutta Europa si è tornati a giocare con gli stadi vuoti e i fan costretti a seguire i propri idoli dalla televisione. Molte squadre hanno così deciso di creare degli effetti audio e video per migliorare l’effetto acquario degli stadi deserti. Tra questi il più diffuso è il posizionamento delle sagome delle persone sulle tribune, per “colorare” gli spalti. L’idea è partita dei club della Bundesliga e ha trovato piede anche in Inghilterra.

Il Leeds United, che gioca nella Championship League, ha imparato a proprie spese, però, che le squadre dovrebbero tenere d’occhio i ritagli stampati.

Il team ha incoraggiato i fan a inviare foto da utilizzare come sagome e qualcuno ha inviato una diapositiva di Osama Bin Laden. Il problema è che nessuno ha fatto da filtro e l’immagine è stata tranquillamente esposta durante la sfida con il Cardiff City di domenica scorsa. Il noto terrorista era nella prima fila nella tribuna dell’Elland Road Stadium.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Liverpool, il club denuncia i festeggiamenti dei tifosi: “C’è ancora il Covid”

L’enorme gaffe del Leeds United: sagoma di Bin Laden allo stadio

Sagoma Bin Laden
L’enorme gaffe del Leeds United: sagoma di Bin Laden allo stadio (Foto: Twitter)

Un rappresentante del Leeds si è scusato e ha informato la BBC che il club “si assicurerà che non ci siano più immagini offensive” nelle prossime gare.

Oltre a dover affrontare la controversia di Bin Laden, il Leeds ha finito per perdere la partita, 2-0. Questa non è la prima volta che si creano polemiche intorno ai “finti fan” posizionati sugli spalti. A maggio, infatti, la squadra di calcio coreana dell’FC Seoul si è scusata dopo aver accidentalmente messo bambole gonfiabili in curva al posto degli ultras. Paese che vai, usanze che trovi…

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il cuore d’oro di Carlito Tevez: dona lo stipendio per combattere il Covid