Olympus, stop alla produzione di fotocamere: i motivi del fallimento

Dopo 84 anni di storia, arriva l’annuncio da parte di Olympus: non produrrà più fotocamere professionali. I motivi che hanno portato alla decisione

olympus fotocamere
Olympus, stop alla produzione di fotocamere (Getty Images)

Al mondo d’oggi, gli smartphone stanno velocemente sostituendo le fotocamere digitali. Sempre più persone decidono di investire su telefoni con dispostivi di presa video dalla qualità molto alta, evitando macchine professionali dai costi troppo alti. Questa flessione del mercato delle fotocamere sta portando a tristi conseguenze.

Poco fa, è arrivato l’annuncio da parte della Olympus: smetterà di produrre macchine professionali. La scelta arriva dopo 84 anni di lunga storia, che hanno contribuito a rendere il settore così importante e riconosciuto. L’azienda ha venduto la sua divisione di Imaging a Japan Industrial Partners (JIP), con i marchi OM-D e Zuiko che resteranno comunque in vita. La chiusura dell’accordo tra Olympus e JIP è ormai definito, con le firme che dovrebbero arrivare entro la fine del 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Monopattini elettrici, il nuovo concorso Levissima: più di 100 pezzi in palio

Olympus, stop alla produzione delle fotocamere: i motivi del fallimento

olympus fotocamere
I motivi della scelta (Getty Images)

Dopo 84 anni di storia, alla fine Olympus getta la spugna e dice stop alla produzione di fotocamere professionali. Le motivazioni che hanno portato al fallimento sono diverse, dalle entrate poco redditizie all’esplosione degli smartphone. La società ha venduto la propria divisione di Imaging a JIP, che già aveva acquisito i computer VAIO di Sony. Olympus ha spiegato i motivi che hanno portato a questa drastica decisione con un comunicato ufficiale.

L’avvento degli smartphone ha causato una rapida contrazione del nostro mercato” si legge: “Abbiamo ristrutturato le basi per diminuire i costi e aumentare gli introiti, ma non è bastato“. Il settore Imaging di Olympus ha registrato perdite per 3 anni consecutivi, con lo scorso marzo come ultimo termine.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Mascherina con luci LED che mima il sorriso, l’invenzione