Reading, continuano le indagini: la polizia non indaga per terrorismo

Reading: l’accoltellamento avvenuto ieri sera a ovest di Londra non sembra essere di matrice terroristica. A confermarlo è la polizia locale, che continua ad indagare.

Police UK
Police UK (photo Gettyimages)

Reading: il bilancio dell’attacco di ieri sera al parco della cittadina britannica è di tre vittime e tre feriti. Ma, come riporta Skytg24, la polizia, che continua incessantemente ad indagare, l’attacco non sembrerebbe avere matrice terroristica. Come la stessa polizia tiene a precisare, le modalità dell’attacco sono pressoché simili a quelle di altri attacchi avvenuti in passato: un ragazzo, da solo, si è scagliato contro un gruppo di passanti.

Arrestato, al momento, un venticinquenne e si procede con l’accusa di omicidio. Come leggiamo dalla fonte, in una nota ufficiale, la polizia della valle del Tamigi ha confermato di escludere che l’accoltellamento possa essere trattato come un atto di terrorismo.

Leggi anche >>> GB, attacco in un parco di Reading: almeno 3 morti accoltellati

Attacco Reading: si esclude il coinvolgimento di altre persone

Agente di polizia britannico
Agente di polizia britannico (Photo by Steve Bardens/Getty Images)

A seguito dell’attacco con accoltellamento, la polizia si è immediatamente recata sul posto, intorno alle 19 (ora locale). In base a quanto riferisce Skytg24, gli agenti si sono immediatamente recati all’interno di un edificio poco lontano dalla scena del crimine e, proprio lì, si sarebbe avvertito uno scoppio. Ad ogni modo, la polizia nega, al momento, la presenza e il coinvolgimento di altre persone nell’attacco al parco.

Arriva intanto il messaggio da parte della polizia. Dal momento che alcuni passanti hanno avuto la “prontezza” di riprendere le immagini dell’attacco con i cellulari, la polizia, attraverso un messaggio ufficiale, ha chiesto a chiunque possedesse materiale video di non pubblicarlo, ma di recarsi immediatamente al commissariato, per essere sentito, in qualità di testimone.

Una prima testimonianza, riportata da Skytg24, è quella del ventenne Laurence Wort. Il giovane ha fatto sapere che l’uomo si è recato al parco e, dopo aver sfrecciato verso un gruppo di persone, ne ha accoltellate tre. Il 25enne ha poi cambiato direzione e si è recato presso un secondo gruppo, dove è riuscito ad accoltellarne altre.

Potrebbe interessarti anche: Londra, proteste per l’omicidio di Floyd: imbrattata statua di Churchill

F.A.