Usa: chi è il poliziotto che ha ucciso l’afroamericano George Floyd

Usa: tra segnalazioni di cattiva condotta ed episodi di violenza, la carriera del poliziotto che recentemente ha ucciso George Floyd.

Derek Chauvin
Derek Chauvin (photo screenshot da Twitter)

Usa, Minneapolis: chi è Derek Chauvin, l’agente di polizia che ha recentemente ucciso l’afroamericano George Floyd. Come riporta Tpi.it, nella sua lunga carriera, il 44enne Derek Chauvin conta diverse denunce per violenza, una serie di precedenti, per uso della forza, e anche una causa di violazione dei diritti costituzionali.

In base a quanto leggiamo dalla fonte, l’FBI ha immediatamente licenziato Chauvin e i tre poliziotti presenti al momento dell’arresto, con successiva morte, di George Floyd. L’agente, in base a quanto si apprende, è stato oggetto di diverse denunce relative alla condotta della polizia della città. Questa volta, l’agente sarà difeso legalmente  da Tom Kell, lo stesso avvocato che nel 2016 difese Jeronimo Yanez, l’agente che è stato poi assolto per l’omicidio di Philando Castile.

Leggi anche >>> Usa: uomo fermato dagli agenti muore soffocato – VIDEO

Usa: chi è Derek Chauvin, l’agente che ha ucciso George Floyd

Usa Police
Usa Police (photo Pixabay)

Come riporta Tpi, l’agente che ha recentemente ucciso George Floyd, premendo con il ginocchio sul suo collo e portandolo dunque al soffocamento, è il 44enne Derek Chauvin. L’agente, che conta in passato diverse denunce per cattiva condotta, è stato anche, nel 2011, temporaneamente congedato per “aver risposto alla scena di una sparatoria”.

Questa volta, come leggiamo dalla fonte, l’agente sarà difeso da Tom Kell. Si tratta dello stesso avvocato che, solo quattro anni fa, scagionava Jeronimo Yanez, l’agente accusato, e poi assolto, nell’ambito dell’omicidio di Philando Castile.

I dati riportati da Tpi fanno riflettere. Infatti, negli Usa, dal 2013 al 2019, la quasi totalità delle uccisioni da parte di agenti della polizia non ha avuto alcuna ripercussione dal punto di vista penale.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus nel mondo: superati i 100mila morti in Usa

F.A.