CONDIVIDI

E’ morta Hana Kimura: sulla giovane Wrestler l’ombra del cyberbullismo. Aveva solo 22 anni ed era nota al grande pubblico per la serie “Terrace House” su Netflix

Hana Kimura
E’ morta Hana Kimura: sulla giovane Wrestler l’ombra del cyberbullismo (Foto: Facebook)

I fan di Netflix conosceranno Hana Kimura per la popolare serie, “Terrace House”, nella quale la 22enne era protagonista.

La causa della morte non è stata ancora ufficialmente annunciata, ma i fan erano preoccupati per lei a seguito di un recente post sui social media.

In uno dei suoi tweet recenti, la wrestler professionista ha dichiarato: “Sono debole e stanca. Non voglio più essere un umano, mi dispiace”.

La sua morte è stata annunciata per la prima volta dalla sua organizzazione di wrestling, Stardom, sabato 23 maggio.

Ha recitato nella quinta stagione di “Terrace House”, ed era diventata una star in Giappone.

Wrestling Travel ha reso omaggio alla giovane star su Twitter, dicendo: “Hana Kimura è stata una delle prime donne a lottare in uno spettacolo di Wrestle Kingdom, lavorando davanti a una Tokyo Dome piena lo scorso gennaio”.

I lottatori e i fan di tutto il mondo hanno reso omaggio alla giovane star, definendola una professionista emergente.

Era la figlia della wrestler Kyoko Kimura e ha seguito le orme della sua famiglia.

Kimura aveva gareggiato negli eventi del Madison Square Garden e del Tokyo Dome e le sue lotte avevano visto spesso il tutto esaurito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mory Kante è morto, non ha potuto curarsi a causa del Covid-19

E’ morta Hana Kimura: sulla giovane Wrestler l’ombra del cyberbullismo

Hana Kimura
E’ morta Hana Kimura: sulla giovane Wrestler l’ombra del cyberbullismo (Foto: Facebook)

Uno dei ricordi più toccanti dei fan sui social recitava: “Un essere umano così meraviglioso. L’aiutante dei gaijin. Tutto il potenziale. Un’anima meravigliosa. Gentile. Non riesco nemmeno a esprimere in parole fottute quanto sia sconvolgente. Spero che tu abbia trovato la pace“.

La star del wrestler e Netflix aveva più di 59.000 follower sul suo account Twitter ed è stata ammirata dai fan di tutto il mondo.

Nell’agosto 2016, la Kimura ha lottato contro sua madre Kyoko in un match spettacolare e un mese dopo ha vinto il suo primo titolo, il JWP Junior Championship, sconfiggendo Yako Fujigasaki nella finale del torneo.

Pur se non ancora chiare le motivazioni della sua morte, a quanto pare si era sparsa la voce di un tentato suicidio per motivi legati al cyberbullismo e alle accuse ricevute sul web. Un dolore forse mai del tutto superato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Jerry Sloan, leggenda NBA: coach dei Jazz di Stockton e Malone