Formula 1, Ufficiale l’addio di Vettel alla Ferrari: le dichiarazioni

Formula 1, Ufficiale l’addio di Vettel alla Ferrari: le dichiarazioni. Il pilota tedesco chiuderà la sua esperienza a Maranello al termine della stagione 2020

Vettel addio alla Ferrari
Formula 1, Ufficiale l’addio di Vettel alla Ferrari: le dichiarazioni (Foto: Getty)

Il quattro volte campione del mondo di Formula 1 Sebastian Vettel lascerà la Ferrari alla fine della stagione. Ad annunciarlo lo stesso team di Maranello in una nota.

Questa è una decisione presa congiuntamente da noi e da Sebastian, una decisione che entrambe le parti ritengono sia la migliore“, ha dichiarato il responsabile della squadra, Mattia Binotto.Non è stata una decisione facile da prendere, dato il valore di Sebastian come pilota e come persona“.

Vettel, che arrivò in Italia nel 2015 dalla Red Bull, onorerà il suo contratto in scadenza nel 2020 con l’ultima stagione in rosso (se mai inizierà).

Resta ora da decidere il futuro del pilota tedesco, con almeno un paio di soluzioni calde: Renault e McLaren.

“Il team e io ci siamo resi conto che non c’è più il desiderio comune di stare insieme oltre la fine di questa stagione”, ha dichiarato Vettel.

Le questioni finanziarie non hanno contribuito a questa decisione congiunta. Non è così che penso quando si tratta di fare determinate scelte e non lo sarà mai. Quello che è successo negli ultimi mesi ha portato molti di noi a riflettere su quali sono le nostre reali priorità nella vita“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Hamilton contro la Formula 1: “Scioccante correre”

Formula 1, Ufficiale l’addio di Vettel alla Ferrari: le dichiarazioni

Ufficiale addio Vettel
Formula 1, Ufficiale l’addio di Vettel alla Ferrari: le dichiarazioni (Foto: Getty)

Prima della dichiarazione di Vettel, i media tedeschi, che hanno anticipato l’addio già lunedì sera, hanno riferito che il quattro volte campione del mondo aveva respinto i termini offerti dalla Ferrari.

Secondo la Gazzetta dello Sport a Vettel, che ha vinto 14 gare con la squadra di Maranello ed è il terzo pilota di maggior successo, è stato offerto un prolungamento di un anno con una riduzione dello stipendio. La Ferrari aveva precedentemente affermato che il tedesco era la prima scelta per collaborare con Charles Leclerc.

Binotto ha sottolineato che non vi è stato alcun motivo che abbia portato alla divisione “a parte la convinzione comune e amichevole che era giunto il momento di percorrere strade separate per raggiungere i nostri rispettivi obiettivi”.

Leclerc, che ha vinto due gare l’anno scorso e ha solo 22 anni, ha un contratto fino al 2024 ed è visto come il futuro della Ferrari e probabilmente il primo in grado di riportare il titolo in rosso da Kimi Raikkonen nel 2007. Il monegasco ha superato Vettel lo scorso anno nella sua prima stagione in Ferrari, finendo davanti nella classifica piloti.

L’australiano Daniel Ricciardo, alla Renault, e lo spagnolo Carlos Sainz della McLaren sono stati segnalati come i principali candidati a prendere uno dei posti più ambiti della griglia. Anche il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton è stato legato alla Ferrari ma ha ripetutamente indicato che intende rimanere con la Mercedes.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus minaccia la Formula 1, la Ferrari rischia grosso