Covid-19, la rivelazione dell’Oms: “In Europa metà morti nelle case di cura”

La rivelazione shock dell’Oms: in Europa circa le metà dei morti a causa del Covid-19 proviene dalle case di cura. La triste realtà delle Rsa

covid morti case cura
Coronavirus, case di riposo a rischio (Pixabay)

Quello delle case di cura è un tema di attualità molto scottante, perché moltissimi casi di Covid-19 e, purtroppo, anche molte vittime, arrivano proprio da queste strutture sanitarie. Soggetti deboli e anziani, quelli considerati più a rischio in caso di contagio, ma soprattutto l’impossibilità di distanziamento sociale. Il caso più famoso è quello del Trivulzio di Milano, ma un po’ in tutta Italia, ma non solo, in queste settimane si sta consumando una vera e propria strage di innocenti nelle Rsa. Secondo un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), addirittura quasi la metà dei decessi per Coronavirus in tutta Europa provengono proprio dalle case di cura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Torano, il sindaco Raimondo a iNews24: “Rischiamo un’altra Codogno”

Oms, la rivelazione shock: “In Europa metà dei morti per Covid-19 nelle case di cura”. Il delicato caso delle Rsa

covid morti case cura
Covid-19, secondo l’Oms la metà dei morti in Europa arriva dalle Rsa (Foto: Getty)

La situazione in queste strutture è molto preoccupante” ha affermato Hanse Kluge, il direttore regionale dell’Oms in Europa in una conferenza stampa. Secondo il membro dell’agenzia dell’Onu per la salute “bisogna ripensare completamente il modo in cui si opera nelle case di cura nel presente e nel futuro” evidenziando anche il problema delle condizioni lavorative degli operatori sanitari, sotto pagati e privi di protezioni adeguate. Il problema dei contagi e delle vittime nelle Rsa è ben presente in tutta Italia, con molte strutture diventate dei pericolosissimi focolai dell’epidemia. Secondo quanto dichiarato dall’Istituto superiore di sanità (Iss), dal primo febbraio al 14 aprile sono stati registrati 2.724 decessi nelle residenze assistenziali, il 40% dei morti totali in tali strutture.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, caso Trivulzio: si indaga su pazienti trasferiti prima di morire