Coronavirus, gli scienziati frenano sull’idrossiclorochina: “E’ rischiosa”

0

L’idrossiclorochina, il farmaco antimalarico utilizzato per curare i pazienti affetti da Coronavirus, non sarebbe efficace. Ecco i rischi rilevati dagli scienziati

coronavirus idrossiclorochina
L’idrossiclorochina non sarebbe efficace per la cura del Coronavirus (Getty Images)

Finora era stato ritenuto un farmaco molto efficace per la cura ai pazienti affetti da Coronavirus, ma adesso arriva una brusca retromarcia di alcuni scienziati sull’uso dell’idrossiclorochina. Il farmaco antimalarico, che ora viene distribuito anche nelle farmacie in italia, avrebbe dei pericolosi effetti collaterali se utilizzati in persone con Covid-19. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista scientifica ‘Prescrite‘, infatti, oltre a non esserci degli evidenti benefici contro il virus, tale sostanza provocherebbe dei danni al sistema cardiovascolare, soprattutto se in combinazione con una cura antibiotica a base di azitromicina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Piemonte, primi medicinali in farmacia per le terapie

Idrossiclorochina, troppi effetti collaterali in pazienti con Coronavirus: lo studio

Coronavirus idrossiclorochina
Coronavirus, la ricerca continua (Getty Images)

Secondo quanto pubblicato sulla rivista Prescrire, in uno studio effettuato dall’ospedale di Shangai, effettuato su 150 pazienti affetti da Coronavirus a cui sono stati somministrate alte dosi di idrossiclorochina, la sostanza non avrebbe avuto benefici, anzi. Il cluster di pazienti esaminato è stato poi confrontato con un altro, trattato con cure standard. Lo studio mette in risalto che i pazienti curati con il farmaco antimalarico non hanno evidenziato un decorso dell’infezione diverso dagli altri. Anzi, l’unico malato che ha visto peggiorare la propria condizione di salute era stato curato proprio con l’idrossiclorochina. Questa sostanza, inoltre, ha provocato degli effetti collaterali su circa il 30% dei pazienti presi in esame, mentre tra quelli che avevano ricevuto protocolli terapeutici standard soltanto il 9%. L’abbinamento con l’antibiotico azitromicina dovrebbe aumentare l’efficacia antivirale, ma anche a peggioramenti cardiaci.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Usa: è scontro tra Donald Trump e le autorità sanitarie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui