Coronavirus, patente di immunità: tutto quello che c’è da sapere

0

Coronavirus, patente di immunità: tutto quello che c’è da sapere su questo rivoluzionario esame che a breve potrebbe diventare realtà.

Analisi gratis per amici e parenti
(Foto: Pixabay)

Nonostante il calo degli ultimi giorni, il Coronavirus continua a mietere vittime in Italia e nel resto del mondo e, al momento, nel nostro paese si contano già 93.187 contagi e 16.523 morti. Numeri importanti, che certificano la pericolosità del Covid-19 anche se si sta già provando a correre ai ripari. A Pavia, infatti, il Policlinico San Matteo e il gruppo DiaSorin (società che opera nell’immunodiagnostica e nella diagnostica molecolare) hanno messo a punto un test in grado di rivelare l’immunità di una persona al Coronavirus. E, in caso di esito positivo, si ottiene addirittura la patente d’immunità: vediamo, però, nel dettaglio di cosa si tratta.

Patente d’immunità: ecco cos’è e come si ottiene

Il rivoluzionario test, che dovrebbe costare meno di 5 euro, consiste in un prelievo del sangue. A questo punto, i microliti di sangue prelevati – si legge sull’edizione online de ‘Il Giornale’ – entrano in contatto con la proteina sintetica costruita in laboratorio e il macchinario analizza il legame che si crea prima di emettere un segnale luminoso. Il responso arriverebbe poi in un’ora e, se positivo, il paziente riceverebbe la certificazione che attesta l’immunità al Coronavirus, ovvero la patente d’immunità. Bisognerà, però, pazientare ancora un po’ prima dell’inizio della sperimentazione dal momento che servono assolutamente l’assegnazione del marchio CE e l’autorizzazione all’uso di emergenza (Eua) della Food and Drug Administration (Fda).

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Locatelli: “Non sarà un’estate normale. A giorni i test sierologici”

Coronavirus Usa vaccino
(Getty Images)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui