“Francia al fianco dell’Italia, basta UE egoista”: le parole di Macron

La Francia si schiera ufficialmente al fianco dell’Italia e chiede un Unione Europea meno egoista. Queste le aprole di Macron per superare la crisi.

Macron
Il presidente della Francia si schiera al fianco dell’Italia (photo Gettyimages)

Anche la Francia si schiera al fianco dell’Italia nella battaglia al Coronavirus ed alla possibile crisi finanziaria che ne sta scaturendo. Infatti nelle ultime ore Emmanuel Macron, presidente della Francia, ha rilasciato un’intervista all’agenzia AFP in cui sottolinea tutta la sua solidarietà al Belpaese.

Macron ha infatti iniziato l’intervista affermando di non volere un Unione Europea egoista e divisa e ribadendo che la Francia è al fianco dell’Italia. Macron ha confermato che da questa crisi non si uscirà senza un’Europa dalle basi forti e solide. Il presidente francese ha annunciato: “L’Ue, la zona euro, si riducono a un’istituzione monetaria e a un insieme di regole che consentono a ogni Stato di agire per conto suo? O si agisce insieme per finanziare le nostre spese, i nostri bisogni in questa crisi vitale?“.

Il numero uno della Francia ha confermato che al consiglio europeo, avvenuto lo scorso giovedì, dieci paesi dell’Eurozona, rappresentanti il 60% del suo PIL, si sono detti favorevoli all’introduzione  dei Coronabond, una sorta di indebitamento comune per permettere ai paesi maggiormente colpiti di uscire da questa crisi.

Macron: “Alcuni paesi, tra cui la Germania, hanno espresso le loro reticenze”

Macron
Per il presidente francese il dibattito sarà portato avanti la prossima settimana (photo Gettyimages)

Durante la sua intervista all’agenzia AFP, il numero uno francese ha rivelato che il dibattito sui Coronabond andrà avanti anche la prossima settimana. Inoltre, sempre Macron, ha svelato che alcuni paesi, tra cui anche la Germania, hanno mostrato le loro reticenze.

Però per il numero uno francese non è disposto ad abbandonare questa battaglia, ribadendo nuovamente la sua forte vicinanza all’Italia, il paese maggiormente colpito dal Coronavirus. Sempre il Presidente francese ha affermato di preferire un’Europa che accetti le divergenze piuttosto che un Unione di facciata ed in cui regna l’immobilismo. Macron ha poi continuato il suo discorso affermando: “Come Giuseppe Conte, non voglio un’Europa del minimo comune denominatore. Il momento è storico: la Francia si batterà per un’Europa della solidarietà, della sovranità e dell’avvenire“.

Una Francia che si mostra molto vicina all’Italia e che attualmente vive la stessa crisi sanitaria dell’Italia e che dal nostro paese ha preso lezioni importantissime sul come combattere il virus sempre più diffuso in Europa. Vedremo se dopo le parole del presidente Francese l’Europa mostri il suo supporto all’Italia, adottando tutte le misure necessarie per far uscire il nostro paese dalla crisi.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Politica Estera, CLICCA QUI !