CONDIVIDI

Lombardia, Coronavirus: mercoledì lo sciopero dei metalmeccanici come confermato dal segretario Fim-Cisl Marco Bentivogli

Fiom Lombardia
Lombardia, Coronavirus: mercoledì lo sciopero dei metalmeccanici (Foto: Getty)

Il giro di vita previsto dalla Regione Lombardia alle misure governative per contenere la diffusione del coronavirus non è andato giù a molte aziende. La decisione del decreto di ridurre il numero di imprese operative sul territorio ha creato una forte spaccatura nel settore industriale. Per mercoledì prossimo, 25 marzo, è stato indetto uno sciopero dei metalmeccanici della Lombardia. A confermarlo il segretario Fim-Cisl Marco Bentivogli, che annuncia: “In Lombardia sono necessarie misure più restrittive sulle attività da lasciare aperte“.

Nonostante questa presa di coscienza da parte di tutti però, diversi lavoratori hanno deciso di protestare, poichè gli accordi non sarebbero in linea con quanto concordato con i sindacati. La Fiom riporta una lista di imprese che si fermano dalla produzione, tra cui Leonardo, Ge Avio, Fata Logistic System, Lgs, Vitrociset, MBDA, DEMA, CAM e DAR.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Locatelli: “Da domani settimana cruciale, ci aspettiamo una discesa”

Lombardia, Coronavirus: mercoledì sciopero dei metalmeccanici

Metalmeccanici Lombardia
Lombardia, Coronavirus: mercoledì lo sciopero dei metalmeccanici (Foto: Getty)

Della situazione ha parlato anche il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, intervenendo su Radio Capital.

Non riesco a capire il motivo di uno sciopero nazionale. Le misure prese dal Governo sono ancora più restrittive di quanto stabilito con i sindacati. Francamente credo sia difficile fare più di così“.

Poi aggiunge: “Dobbiamo considerare che stiamo perdendo 100 miliardi ogni mese. Non capisco francamente le ragioni dei sindacati“.

L’altra controparte, ovvero il segretario Cgil Maurizio Landini, all’interno della stessa trasmissione radiofonica, ha spiegato la decisione dei lavoratori: “La nostra indicazione di massima è di non scioperare, facendo però sempre molta attenzione alle misure di sicurezza minime per poter proseguire con il lavoro. Continuiamo a  sostenere che in questa fase deve venire prima la salute dei cittadini“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Salvini: “Riapra il Parlamento per modificare e collaborare”

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24