CONDIVIDI

Continuano a crescere le vittime causate dal Coronavirus. Per l’Oms il virus è peggio del terrorismo, inoltre aumentano sempre di più il numero dei contagi.

Coronavirus
Per l’Oms il virus è peggio del terrorismo (via Getty Images)

Il Coronavirus continua a mietere vittime in Cina. Secondo gli ultimi dati il conto dei decessi a causa del contagio adesso è di 1.115 i morti. Ben 1068 di questi decessi sono stati registrati nella provincia di Hubei. Nel mondo invece il numero di contagi è salito a 45.188, ma di tutti questi ben 44.670 casi sono stati registrati nella sola Cina.

Infatti escludendo la Cina, il picco di contagi c’è stato in Germania con ben 16 casi, seguono Australia (15) e Stati Uniti (13), mentre in Italia sono solamente 3 i casi.

La John Hopkins University ha poi calcolato il dato dei casi guariti dal pericoloso virus, dato che è incrementato salendo a 4.850, delle quali 2639 nella sola provincia di Hubei. Gli altri casi di virus curato son stati registrati in Taiwan, Macao ed altri 49 al di fuori della Cina.

Coronavirus, la Cina fa ripartire i voli verso 46 paesi

Coronavirus
Ripartono i voli verso 48 paesi (via Getty Images)

A causa del virus mortale in Cina, ma anche nel resto del mondo, si è bloccata l’economia. Il governo cinese ha richiesto di eliminare tutte le misure restrittive imposte dagli altri paesi, in modo da far ripartire l’economia.

Così ci sono alcuni paesi che hanno aderito ed attualmente sono ben 710 voli in attivo verso 46 paesi. Ovviamente non tutte le rotte sono state riattivate, ma comunque questo può essere considerato un passo in avanti per riattivare l’economia del paese.

Come anticipato nei giorni scorsi, la Civil Aviation Administration of China ha sollecitato la comunità internazionale nel: “considerare con grande attenzione l’adozione delle misure restrittive“.

Intanto un’altra multinazionale come General Motors è costretta alla sospensione provvisoria delle attività in Corea del Sud, per la carenza di componenti dalla Cina. Infatti due  linee di assemblaggio di Gm Korea di Bupyeong, capaci di produrre 400mila veicoli all’anno, chiuderanno lunedì e martedì per mancanza di componenti dell’elettronica.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sulla Cronaca Estera, CLICCA QUI !