Sorpresa Ibrahimovic: può esserci la beffa per il Milan

0
2

Zlatan Ibrahimovic, salta il passaggio al Milan? Arriva una clamorosa indiscrezione da La Repubblica che potrebbe stravolgere tutto. 

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic e il Milan, la beffa è dietro l’angolo. Perché da una parte la risposta finale tarda ad arrivare, mentre dall’altra arriva una clamorosa indiscrezione riguardante il 38enne svedese in uscita dai Los Angeles Galaxy. E se ci fosse un’altra squadra dietro questo continuo tentennare?

Come riferisce La Repubblica oggi in edicola, questa potrebbe essere il Napoli di Aurelio De Laurentiis. Ebbene sì, proprio il club a cui Zlatan aveva strizzato l’occhiolino. Perché secondo il quotidiano, il patron partenopeo avrebbe addirittura già bloccato il centravanti scandinavo in caso di ottavi di finale di Champions League. Si tratterebbe quindi di aspettare ancora tre giorni, tempo di ospitare il Genk al San Paolo e intascare una qualificazione ormai in tasca.

Ibrahimovic
Ibrahimovic ©Getty Images

Milan, c’è il Napoli dietro i dubbi di Ibrahimovic?

Del resto sono ancora impresse nella mente le dichiarazioni dello scorso ottobre. Nel corso di un’intervista a La Gazzetta dello Sport, l’attaccante disse chiaramente: “Vorrei andare in una squadra che punti allo scudetto, posso ancora fare la differenza. Non sono un animale da zoo che la gente va a vedere, posso ancora fare una ventina di gol a stagione”. Per poi sbilanciarsi ancor di più: “Dopo aver visto l’ultimo documentario su Maradona mi verrebbe quasi voglia di provare un’esperienza a Napoli, magari replicando ciò che fece Diego. Con me il San Paolo sarebbe sempre pieno e Ancelotti è un grande. Ma la decisione finale dipenderà da vari aspetti”.

Potrebbe interessarti anche —> Diletta Leotta fa boxe, ma il top succinto le “alza la guardia” – FOTO

Per ADL potrebbe essere il modo giusto per dare la scossa allo spogliatoio dopo l’ammutinamento e il clamoroso tonfo in classifica. Per Ibra, invece, l’occasione per rivivere le emozioni della Champions League e, chissà, magari puntare anche a vincere a partire dalla prossima Serie A. Perché ormai è già troppo tardi adesso. La vetta è distante 17 punti, un dato inesistente e impensabile per il giocatore al momento di quella confessione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui