Strage a Taranto dove un caal Radiomobile di Manduria, rabiniere ha ucciso la sorella, il cognato e il padre e poi si è sparato. La tragedia è avvenuta a a Sava, un paese vicino a Taranto.

Il carabiniere, in servizio al Radiomobile di Manduria, è ricoverato in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, il carabiniere avrebbe agito per questioni patrimoniali al termine di un’accesa discussione.

In particolare, a scatenare la furia omicida del carabiniere sarebbe stato un appezzamento di terra, di proprietà del padre dell’omicida.

«Siamo sconvolti. Non avremmo mai potuto immaginare che potesse accadere una cosa del genere. Si tratta di una famiglia assolutamente perbene», ha detto il sindaco di Sava.