Mara Venier  ha parlato senza freni al programma Verissimo, condotto da Silvia Toffanin. “Sono una tigre quando serve, ma sono molto fragile. E la mia fragilità è dovuta al mio passato. Ho avuto un compagno dal quale ho subito violenze psicologiche e non solo”, così la “zia Mara” svela gli abusi che ha subito da giovanissima. “È stato allora che ho incominciato a difendermi anche in maniera aggressiva. Sai diventi tigre perché sei costretta a difenderti. Ero giovane avevo 20 anni”. La conduttrice poi rivolgendosi alla Toffanin dichiara: “Col senno di poi ti dico, chi ti ama non può ferirti, al primo schiaffo bisogna denunciare ma allora ero ingenua e spaurita. Se mi capitasse adesso… povero lui”.