Domenico Citelli è stato  trovato morto avvolto in un sacco all’interno di un tombino vicino alla sua casa a Pedara.

Svolta nelle indagini dunque nella provincia di Catania.  Per il brutale assasinio,  sono stati fermati il “figliastro” e un amico, entrambi minorenni.

Gli inquirenti, fin da subito, avevano  escluso la pista dello stampo mafioso.Il povero Domenico,  è stato massacrato e ucciso con un un colpo di fucile alla testa.

Tg com, attraverso le sue pagine on line, scrive che “i reati contestati sono di omicidio aggravato premeditato in concorso eoccultamento di cadavere.”

L’efferato omicidio è dovuto, molto probabilmente,  ai pesanti diverbi tra Citelli e il figlio della moglie della vittima.

La donna era riuscita ad andare via di casa , mentre padre e figliatro sono rimasti insieme nella stessa dimore