capobranco rimini

Guerlin Butungu, il 20enne congolese, accusato con i due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e un nigeriano di 16 di aver violentato una turista polacca e una trans peruviana nella notte tra il 25 e 26 agosto, potrebbe avere dei precedenti.

Uno dei complici ha accusato Butungu di aver cercato di violentare una ragazza all’esterno di una discoteca di Pesaro. Il 20enne congolese, stando al racconto del complice, come si legge su Libero, non sarebbe riuscito a compiere la violenza perchè fermato dal gruppo.

Butungu, inoltre, è stato riconosciuto anche da una coppia di Legnano che, lo scorso 12 agosto, ha subito un tentativo di violenza sempre a rimini. I due ragazzi, quella stessa sera, hanno anche subito il furto di un cellulare, ritrovato poi dalle forze dell’ordine tra gli oggetti sequestrati al congolese.