Stava benissimo Anna. Era mamma di un bimbo di due anni e aveva appena messo al mondo una piccola di 3.570 kg.

Per la povera napoletana Anna Riccio però, non c’è stato più nulla da fare. Dopo aver partorito, solo complicazioni e un destino tremendo, drammatico.

Lei purtroppo non ce l’ha fatta e a 30 anni, questo angelo originario di Monte di Procida, è volato in cielo.

Anna, come detto, era al suo secondo parto. Il ginecologo, sempre lo stesso di fiducia da parecchi anni, aveva eseguito  un taglio cesareo. Il tutto è avvenuto presso l’ospedale San Paolo di Napoli, poi il ricovero in Rianimazione presso l’ospedale Pellegrini, dove si è spenta nonostante i tentativi disperati da parte dei medici.

Il direttore sanitario del nosocomio San Paolo ha assicurato di aver “garantito la massima assistenza”. Professionista stimato, ha praticato un intervento alla donna visto un’emorragia che non si fermava.

Una serie di eventi incastrati uno con l’altro che hanno portato la donna al tragico epilogo. Ad Anna  è stato asportato l’utero, ma è andata in arresto cardiaco durante l’intervento. Dopo che è stata rianimata in sala operatoria, l’operazione si è conclusa, ma sono sopraggiunti poi altri due arresti. Portata al Pellegrini, strutta molto appropriata, non c’ stato più nulla da fare.