parma

E’ un racconto scioccante quello fatto da G.P., 51 anni, autista di autobus della Tep, l’azienda del trasporto urbano di Parma, ai microfoni de Il Giornale.

Ieri, intorno alle 18.30, mentre si accingeva ad iniziare il suo turno di lavoro è stato picchiato, con una violenza inaudita, da un gruppo di immigrati.

“Quando sono arrivato – racconta a ilGiornale.it – quel gruppo di migranti era seduto in mezzo alla piazzola a bivaccare. Ho suonato per farli spostare, ma non si muovevano. Allora ho cominciato a fare zig zag per convincerli a farmi passare. Sono andati su tutte le furie”.

L’autista, spaventato e in preda al panico, si ferma nella piazzola. Decide di non aprire le porte per evitare di essere nuovamente aggredito. Con il cellulare, poi, ha ripreso tutta la scena. Nel filmato, pubblicato in esclusiva da Il Giornale.it, si vedono sette-otto persone, tra due anche due donne mentre, con una violenza inaudita, sferrano calci e pugni all’autobus e urlano contro l’autista “Pezzo di me**a”, “Sei un co****ne”. Un altro ragazzo ancora colpisce ripetutamente il parabrezza e minaccia l’autista di picchiarlo selvaggiamente. Un video choc quello girato dall’autista che ha vissuto un momento terribile e ha temuto davvero per la propria vita.