Rincari benzina: ecco come risparmiare tra pompe bianche e app

Il 2023 è cominciato male per gli automobilisti, alle prese con i rincari della benzina e del diesel dopo la sospensione del taglio delle accise decisa dal governo. Il diesel, in particolare, ha di nuovo superato i due euro al litro. Vediamo come risparmiare tra pompe bianche e app

Rincari benzina, come risparmiare

Fine dello sconto sulle accise, inizio dei nuovi rincari. Il 2023 comincia decisamente in salita per gli automobilisti, alle prese con nuovi rincari del costo di benzina e diesel. Nella stesura della legge di Bilancio, il governo Meloni ha cancellato gli sconti su benzina e gasolio in virtù dei costi troppo elevati: si parla di almeno 7 miliardi impegnati per tagliare il prezzo dei carburanti di 30 centesimi fino al primo dicembre scorso, quando poi lo sconto si è attestato sui 18 centesimi. Ora nulla più: si pagherà tutto a prezzo pieno in ordine dei rincari crescenti. Vediamo quindi come fare per risparmiare qualcosa e non subire un salasso quando si è alla pompa.

Pompe bianche – Si tratta di stazioni di servizio che non sono legate a grandi marchi petroliferi. Chiamate, per questo, anche “no logo.” Non si tratta certo di un fenomeno recente: da anni sono presenti su tutto il territorio italiano. Negli ultimi tempi hanno però assunto una dimensione molto più ampia, arrivando a quota 7718 distributori censiti a fine dicembre. Negli ultimi mesi sono nati anche dei network come Vega, Beyfin, Retitalia e Keropetrol. Ma perché alle pompe bianche, tendenzialmente, si risparmia? La filosofia di base è: “No frills”. Niente fronzoli. Nessuna raccolta premi, nessun piano fedeltà, nessun carburante che garantisca altissime prestazioni all’auto. Solo ed esclusivamente servizi essenziali. Inoltre, c’è la possibilità – per le pompe bianche – di approvvigionarsi di carburanti da fornitori diversi. Evitando le rigidità imposte dal marchio petrolifero di riferimento.

Le App – Esistono, ormai, diverse app per smartphone e tablet che confrontano i prezzi alla pompa. Una di esse è Prezzi Benzina, che permette di visualizzare su una mappa interattiva le stazioni di servizio disponibili in zona con i relativi prezzi praticati. L’app, così come Google Maps, è collaborativa: ogni utente può segnalare un aggiornamento di prezzo o dei servizi dei gestori. Altra app, ma solo per Android, è Carburante Più Economico. Un servizio che elenca i benzinai in ordine di distanza dalla posizione in cui ci si trova e da quella inserita nella barra di ricerca.