Italiani, arriva la soluzione per risparmiare: il bonus fa impazzire tutti

Per gli italiani arriva la soluzione che farà impazzire tutti e risparmiare nella gestione delle case e nell’energia elettrica generale

In questo periodo di crisi e di rincaro prezzi, soprattutto in vista dei problemi energetici, gli italiani sperano di appigliarsi a qualsiasi cosa per migliorare lo stile di vita e soprattutto per non spendere una fortuna.

ecobonus
Bonus in arrivo per l’energia e le case (web source)

Una delle trovate riguarda l’energia solare. Ovvero risparmiare sull’elettricità e sul gas grazie a dei pannelli ad hoc, che possono trasformare in maniera istantanea la luce del sole in energia rinnovata e soprattutto ‘green’ e non costosa.

Lo Stato, sia per aiutare i cittadini ed i consumatori, sia per una svolta verde a livello energetico, starebbe attuando in questi giorni una importante agevolazione per quanto riguarda l’energia solare.

In arrivo il Bonus Fotovoltaico per gli italiani: in cosa consiste e come si ottiene

L’Agenzia delle Entrate ha finalmente reso disponibili i termini e le modalità per poter godere del Bonus Fotovoltaico. Ovvero un grosso aiuto previsto all’interno della Legge di Bilancio 2022 (Legge n. 234/2021) per quanto concerne le spese sostenute nel 2022.

pannello
Pannelli solari da abbinare al generatore (websource)

In questo caso si possono ottenere a prezzi agevolati le batterie di accumulo, ovvero le cariche per poter utilizzare al meglio i pannelli fotovoltatici. Possono beneficiarne tutte le persone fisiche che, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022, sostengono spese documentate per quanto riguarda l’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica che sono a loro volta alimentati da fonti rinnovabili.

L’Agenzia delle Entrate, con successivo provvedimento, in base alle risorse stanziate (3 milioni di euro per il 2022) e il totale delle spese rimborsabili indicate nelle istanze, renderà nota la percentuale del credito d’imposta che spetta a ciascun soggetto.

Ma come inviare la domanda? Quest’ultima si potrà inviare dal 1° marzo al 30 marzo 2023. La modalità prevista sarà solamente telematica; si potrà accedere tramite il servizio web disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Entro 5 giorni dall’invio viene data una ricevuta che certifica la presa in carico della domanda dall’ente.