WhatsApp, l’ultima truffa è pericolosissima: come difendersi

WhatsApp, l’ultima truffa è pericolosissima: come difendersi. La piattaforma è sempre presa d’assalto da hacker e malintenzionati

Con un semplice messaggio possono entrare in possesso dei nostri dati e svuotare i nostri conti. Il phishing e tutte le sue evoluzioni sono pericolosissime per la nostra privacy.

WhatsApp
WhatsApp (AnsaFoto)

Quello che è diventato un mezzo imprescindibile per la nostra esistenza è anche molto pericoloso. Di cosa stiamo parlando? di WhatsApp e più in generale delle app di messaggistica. Per rimanere in contatto con amici, parenti e colleghi di lavoro, utilizzare queste piattaforme è di vitale importanza. Ora come tutti sappiamo, la nostra privacy è a grosso rischio, tra messaggi di advertising pubblicitari e tentativi di truffa. Purtroppo anche su WA arrivano delle segnalazioni di tentativi di hacker che provano ad appropriarsi dei dati di alcuni account.

In ordine temporale l’ultima truffa ha uno schema ben preciso. Il raggiro viene denominato “Ciao mamma”, il più semplice dei messaggi. Considerando i 2 miliardi di utenti in tutto il mondo che utilizzano la piattaforma americana, la possibilità di riuscita della truffa è altissimo, se non altro per la legge dei grandi numeri.

WhatsApp, l’ultima truffa è pericolosissima: inizia tutto con un “Ciao Mamma”

WhatsApp
WhatsApp (AnsaFoto)

Il primo Paese a segnalare l’arrivo del nuovo “phishing” è stato l’Australia. Negli ultimi giorni di agosto, la Australian Competition and Consumer Commission ha emesso un comunicato per avvertire i propri cittadini.

I truffatori non si fermano davanti a nulla per ottenere i vostri dati personali o i vostri soldi e questa particolare truffa è progettata per puntare dritto al vostro cuore”.

Dall’Oceania agli Stati Uniti, dove è stata segnalata la stessa problematica. Ora in questi giorni anche il Regno Unito ha avuto i primi casi.

Ad oggi la truffa sta circolando soltanto in lingua inglese, ma presto potrebbe essere “tradotta” a livello globale. Entrando nello specifico il testo recita: “Hi mum, my phone just broke. So you can delete the number and save this One”. La traduzione letterale sarebbe: “Ciao mamma, il mio telefono si è appena rotto e ho dovuto cambiare numero. Questo è il nuovo, quindi salvalo e cancella l’altro”. Quella che sembra una banale comunicazione familiare nasconde un gran bel rischio. 

Chi decide di rispondere avrà nel giro di poche ore una serie di altri messaggi piuttosto strani, fino alla richiesta di accedere a qualche account, inserendo i propri dati, o di fornire un bonifico su un conto terzo anche di pochi euro. Gli estremi verranno furtivamente salvati e utilizzati per la truffa.