Scuola: via libera del Cdm a 94mila professori e 10mila Ata

Approvata anche la riforma dei processi civili, progetti di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili e l'esercizio del Golden Power su Fatweb e Wind per il G5. 

Mario Draghi - Foto di Ansa Foto
Mario Draghi – Foto di Ansa Foto

Su proposta del Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, del Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco e del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, il Cdm ha deliberato per l’anno scolastico 2022-2023, di assumere a tempo indeterminato su posti vacanti e disponibili, 422 insegnanti di religione cattolica, 60 unità di personale educativo, 10.116 unità di personale Ata, 94.130 unità di personale docente e 361 unità di dirigenti scolastici.

Ok alla riforma dei processi civili

Ok anche ai due decreti legislativi sulla riforma dei processi civili, proposti della ministra della Giustizia Marta Cartabia, che hanno l’obiettivo di semplificare, velocizzare e razionalizzare le cause.

I due decreti sono parte della più ampia riforma della giustizia, che il Governo si è impegnato a realizzare nel quadro del Pnrr per raggiungere l’obiettivo di abbattere la durata dei processi del 40%.

Via libera a progetti di impianti eolici

Inoltre, su proposta del premier Mario Draghi, il Cdm ha approvato undici progetti di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili, in particolare energia eolica, per un potenza complessiva pari a circa 452 Mw. Otto progetti saranno realizzati nella Regione Puglia e tre nella Regione Basilicata.

Inoltre, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti ha deliberato per l’esercizio del Golden Power su Fatweb e Wind per il G5.