Stefano Tacconi, annuncio da brividi del figlio Andrea: è appena accaduto in ospedale

Sono passati ormai due mesi da quando Stefano Tacconi ha fatto spaventare il mondo dello sport ed i suoi familiari: torna a parlare Andrea

0-0 palla al centro e tra i pali c’è un gran portiere ex della Juventus ed Avellino che fa di tutto per difendere la sua vita. Adesso dall’ospedale arrivano nuovi aggiornamenti sulle sue condizioni dal figlio.

L'amatissimo ex portiere della Juventus Stefano Tacconi (foto Instagram).
L’amatissimo ex portiere della Juventus (@Instagram)

Sono ormai passati due mesi da quando Stefano Tacconi ha fatto spaventare tutto il mondo dello sport in seguito ad un malore che l’ha costretto ad un urgente ricovero. L’emorragia celebrale che l’ha colpito è stato un fulmine a ciel sereno per la sua famiglia e tutti coloro che gli stanno accanto, tifosi compresi. Dal 15 giugno, grazie ad un percorso riabilitativo, l’ex portiere della Juventus si trova al presidio riabilitativo Borsalino di Alessandria dove sta proseguendo il suo percorso di cure studiare ad hoc per la sua condizione.

Tutti gli aggiornamenti sul suo stato sono passati ai tanti seguaci di Stefano tramite suo figlio Andrea che, con molta cura, ha sempre provato a tranquillizzare i suoi tanti tifosi affezionati che hanno seguito passo dopo passo il suo percorso, ma sempre con una grande trasparenza, anche nei momenti che sembravano essere più critici.

Aggiornamenti Stefano Tacconi dall’ospedale: messaggio da brividi di Andrea

Stefano Tacconi
(@Instagram)

Finalmente dopo tanto tempo Andrea Tacconi, figlio di Stefano, dà una meravigliosa notizia ai tanti tifosi del padre ed amanti dello sport che possono sorridere: “Oggi con l’aiuto dei fisioterapisti papà ha fatto i suoi primi passetti, un’emozione indescrivibile” ed a rendere tutto molto più tenero e commovente c’è una foto di una stretta di mano padre-figlio. È evidente che le terapie stiano funzionando e che Stefano sia in fase di ripresa dopo due mesi dal fulmine a ciel sereno che sarebbe potuto costargli la vita.

Nell’ennesima partita della sua carriera, l’ex portiere di Juventus ed Avellino ha dimostrato di non farsi mai trovare impreparato tra i pali e di poter vincere anche questa volta con l’affetto dei suoi cari dagli spalti.