Berlino, auto sulla folla: nel veicolo dell’arrestato, una lettera con la rivendicazione

Secondo alcuni testimoni, avrebbe tentato di scappare a piedi, ma sarebbe stato bloccato dai passanti che lo avrebbero consegnato alle forze dell'ordine. 

Auto contro la folla a Berlino - Foto di Ansa Foto
Auto contro la folla a Berlino – Foto di Ansa Foto

Secondo le ultime informazioni, quello che è accaduto a Berlino è stato dovuto al gesto commesso da una persona con problemi psichici”. Così, su Twitter, Iris Spranger, la senatrice dell’Interno di Berlino, sull’incidente avvenuto ieri, mercoledì 8 giugno, nella capitale tedesca, quando un uomo ha travolto una studentesca uccidendo un’insegnante di 51 anni e ferendo otto persone. Tre sono in gravi condizioni.

Nell’auto dell’uomo è stata trovata una lettera di rivendicazione e confessione di cui non è ancora stato reso noto il contenuto. “Si vuole chiarire se si sia trattato di un atto intenzionale o di un incidente stradale che potrebbe essere avvenuto anche sotto l’influsso dei farmaci”, ha spiegato la polizia.

L’uomo, un armeno di 29 anni, è stato fermato. Secondo i vigili del fuoco, la segnalazione è arrivata intorno alle 10.30. L’auto che ha travolto gli alunni e la loro insegnante di una scuola dell’Assia, è una Clio. Il luogo, Charlottenburg, è molto vicino a quello dell’attentato in cui persero la vita 12 persone nel 2016, quando Anis Amri travolse la folla del mercatino di Natale.

L’uomo fermato dalla folla

Dopo aver investito il gruppo, l’uomo alla guida dell’auto è tornato sulla corsia e si è schiantato nella vetrina di una filiale della profumeria Douglas a 200 metri di distanza. Secondo alcuni testimoni, avrebbe tentato di scappare a piedi, ma sarebbe stato bloccato dai passanti che lo avrebbero consegnato alle forze dell’ordine.