Napoli, acido sul volto di due sorelle lanciato da ragazze a bordo di uno scooter

La pista più probabile degli investigatori è quella di una ritorsione per un litigio tra le ragazze, forse per una questione sentimentale. 

Ospedale Cardarelli Napoli (archivio) - Foto di Ansa Foto
Ospedale Cardarelli Napoli (archivio) – Foto di Ansa Foto

Due sorelle di ventiquattro e diciassette anni hanno subito un’ustione con l’acido questa notte a Napoli.

Passeggiavano su Corso Amedeo di Savoia quando – come hanno raccontato alla polizia – sono state avvicinate da altre ragazze che, senza un motivo apparente, avrebbero lanciato l’acido contro di loro e poi sarebbero scappate a bordo di tre scooter.

Le giovani sono state ricoverate all’ospedale Cardarelli del capoluogo campano con ustioni al volto. La sorella maggiore ha riportato bruciature alla guancia sinistra, mentre quella minore alla guancia destra e al naso.

Gli scooter erano guidati da ragazzi

A guidare gli scooter dai quali è partito il getto di acido ci sarebbero stati tre ragazzi, mentre sul sedile posteriore erano sedute altrettante ragazze. Una di loro aveva tra le mani una bottiglia contenente un liquido incolore. Alla polizia le vittime hanno riferito di non conoscere il motivo dell’aggressione.

Le giovani sono state già dimesse dall’ospedale. A trasportarle al nosocomio. un’ambulanza del 118 arrivata sul luogo dell’accaduto pochi minuti dopo. Sul posto anche la polizia che ha avviato le indagini. La pista più probabile degli investigatori è quella di una ritorsione per un litigio tra le ragazze, forse per una questione sentimentale.