Roma, scontri nella notte: no Green pass assaltano pronto soccorso, 4 feriti

Ancora scontri nella capitale dove un gruppo di manifestanti no Green Pass ha preso d’assalto il pronto soccorso del Policlinico Gemelli I

no green pass

Continuano i cortei dei No Green Pass a Roma dove nella notte di sabato non sono mancati disordini e atti violenti. Il pronto soccorso del Policlinico Umberto I è stato preso d’assalto dai manifestanti. Questi ultimi hanno sfondato una porta di ingresso per accedere nei locali dell’ospedale dove era ricoverato uno dei partecipanti alla protesta.

Sul posto si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine. “Non è tollerabile che vengano aggrediti degli operatori sanitari”, ha dichiarato Alessio D’amato, assessore alla Sanità. Il bilancio stimato, dopo le aggressioni di sabato sera, è di 4 feriti tra militari e operatori sanitari.

POTREBBE INTERESSARTI QUESTO ARTICOLO>>> Roma, colpito e ucciso con un pugno in un locale: questura chiude l’attività

Aggressioni dei No Green Pass a Roma: interviene Nicola Zingaretti

Roma, scontri nella notte: no Green pass assaltano pronto soccorso
Nicola Zingaretti (Facebook)

Sull’assalto verificatosi sabato al Policlinico Umberto I è intervenuto il Presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti: “Voglio esprimo innanzitutto tutta la mia vicinanza e solidarietà agli operatori , alle FFOO, a coloro che sono stati colpiti e feriti in questo attacco”.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE>>> Terza dose del vaccino anti-Covid: cosa prevede la circolare del ministero della Salute

Zingaretti ha poi proseguito: “Nulla devono avere a che fare con il pluralismo delle idee. Sono esattamente l’opposto. Sono la sopraffazione, la violenza, lo squadrismo che non solo va condannato ma isolato e sconfitto. Vicinanza agli operatori che sanno facendo il proprio lavoro. Siamo tutti con voi e non vi lasceremo mai soli”, ha concluso il Presidente della regione Lazio.