Esplosione a Roma, fiamme e crolli in una palazzina: almeno 3 feriti

0

Esplosione a Roma, fiamme e crolli in una palazzina: almeno 3 feriti, uno in maniera più seria nell’appartamento da cui è partito l’incendio

Violenta esplosione questa mattina in una palazzina a Tor Bella Monaca, borgata di Torre Angela, periferia di Roma. Un edificio di via Atteone ha subito forti danni a causa di un incendio partito dalla zona superiore e che ha interessato poi tutto il resto della palazzina.

Secondo le prime frammentarie informazioni pare che l’esplosione sia iniziata in un appartamento all’ultimo piano, il terzo, presumibilmente per una fuga di gas. Dopo la deflagrazione e le fiamme che si sono sviluppate, si è anche verificato il crollo di parte del solaio della casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollette più care, l’allarme del ministro Cingolani: “Aumenti del 40%”

Esplosione a Roma, fiamme e crolli in una palazzina: come stanno i feriti?

Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco del Comando provinciale, i carabinieri della compagnia Casilina e della stazione di Tor Bella Monaca ella polizia locale. Grazie a loro sono state chiuse tutte le vie di accesso e il personale del 118 ha potuto soccorrere i feriti.

(Facebook VV FF Roma)

Tre al momento le persone soccorse. Il più grave sarebbe il proprietario dell’appartamento nel quale si è sviluppato l’incendio. Secondo le prime informazioni sarebbe rimasto ustionato e trasportato, in stato di coscienza, all’ospedale Sant’Eugenio. Ferite anche in maniera meno grave due persone che si trovavano nell’appartamento accanto. Per loro soprattutto contusioni causate dall’onda d’urto dell’esplosione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Primo giorno di scuola, la piattaforma web funziona. Bianchi: “900mila verifiche in un’ora”

I vigili del fuoco e la polizia locale di Roma Capitale hanno provveduto ad evacuare il palazzo portando in salvo alcune persone rimaste illese. Ma al momento continuano le ricerche per verificare la presenza di eventuali dispersi. In ogni caso l’azienda fornitrice  di gas nella zona ha fatto sapere che gli impianti di distribuzione del gas sono esterni all’abitazione e da un primo controllo risultano integri. In ogni caso Italgas “ha provveduto a sospendere l’erogazione per consentire ai vigili del fuoco di procedere allo spegnimento delle fiamme in sicurezza”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui